Ciclista morto, 4 indagati per omicidio stradale, oggi autopsia

Ciclista morto, 4 indagati per omicidio stradale, oggi autopsia

L’autopsia sul corpo del del 63enne di Bastia Umbra morto dopo l’incidente in sella alla sua bici verrà eseguita oggi. Ieri è avvenuto il conferimento dell’incarico. La difesa ha nominato il dottor Walter Patumi e gli indagati il professor Mauro Bacci. L’uomo aveva impattato contro la rete di recinzione che delimita il cantiere della pista ciclabile nel tratto tra Santa Maria degli Angeli e Rivotorto. Non è chiaro se sia morto per le ferite riportate o se possa aver accusato un malore prima dell’incidente. La Procura, come atto dovuto, ha iscritto nel registro delle notizie di reato i legali rappresentanti della ditta che stava effettuando i lavori per la pista ciclabile e il responsabile del cantiere. Viene loro contestato l’omicidio stradale. Gli indagati sono difesi dagli avvocati Leonardo Martinelli e Francesco Falcinelli. La famiglia dell’uomo deceduto si è affidata all’avvocato Delfo Berretti.

Incidente in bicicletta sulla pista ciclabile di Assisi, morto il 63enne

 

1 Commento

  1. Mi spiace per gli indagati ma quel che è certo è che la pista era molto frequentata da ciclisti i pedoni malgradi gli sbarramenti che erano facilmente spostatili e rimuovibili

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*