Controlli straordinari del territorio per prevenire i furti in abitazione

Controlli straordinari del territorio per prevenire i furti in abitazione

Controlli straordinari del territorio per prevenire i furti in abitazione

Con l’approssimarsi delle festività natalizie, la Questura di Perugia ha intensificato i controlli straordinari del territorio in tutta la provincia con l’obiettivo di innalzare la sicurezza e prevenire i reati predatori, i furti, le rapine le truffe.

I controlli, che si inseriscono nell’ambito del progetto “Borghi Sicuri”, nei giorni scorsi si sono concentrati nell’assisano e nelle frazioni di Santa Maria degli Angeli, Petrignano e Castelnuovo.

Il monitoraggio, ha visto impiegate le Volanti della Polizia di Stato del Commissariato di Assisi, coadiuvate dagli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Umbria Marche, che hanno monitorato le principali vie d’accesso alle città, i portici e le abituali piazze di spaccio di stupefacenti e le zone residenziali per prevenire i furti in abitazione.

L’attività è stata preceduta da un’analisi del territorio al fine di individuare le zone maggiormente colpite e più sensibili da monitorare, assicurando, così, una maggiore efficacia all’azione di controllo.

Durante le verifiche, sono stati effettuati dei pattugliamenti – anche appiedati – delle vie del centro storico, con funzione di deterrenza per gli scippi, le rapine e per contrastare anche fenomeni di molestia e disturbo ai turisti. Durante il servizio è stato anche emesso un ordine di allontanamento nei confronti di un cittadino straniero – classe 1989, con precedenti di polizia – che era stato segnalato per alcuni comportamenti molesti nei confronti dei cittadini.

Per scongiurare i furti in abitazione e intercettare eventuali “visitatori” venuti nell’assisano per recuperare facili bottini, gli operatori hanno effettuato 11 posti di controllo, utili per verificare il traffico in entrata e in uscita e sottoporre a verifiche più approfondite quelle persone con precedenti specifici.

Il monitoraggio ha interessato anche gli esercizi pubblici – 15 quelli sottoposti a controllo – dove si è proceduto a identificare i relativi avventori (al fine di accertare l’eventuale frequentazione da parte di pregiudicati) e ad effettuare verifiche di natura amministrativa circa il rispetto delle norme previste dal TULPS in materia di somministrazione di alimenti e bevande e di slot machine.

Gli agenti, nel corso delle attività di prevenzione in città e lungo le principali direttrici di accesso e transito, hanno identificato 157 persone e monitorato 68 veicoli elevando anche una sanzione per violazione delle norme del Codice della Strada ad una persona che non è stata in grado di esibire il cedolino attestante la copertura assicurativa dell’auto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*