Frodi online, la polizia di Stato denuncia truffatrice seriale

 
Chiama o scrivi in redazione


Frodi online, la polizia di Stato denuncia truffatrice seriale

Gli agenti della Polizia di Stato della Questura di Perugia hanno denunciato una 35enne di origini pugliesi per il reato di truffa. Nello specifico gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Assisi hanno raccolto la denuncia di una donna insospettita dal mancato arrivo della merce acquistata online qualche giorno prima.


Fonte: Questura di Perugia


La vittima, infatti, era stata attratta da un post pubblicato su un noto social network tanto da prendere la decisione di acquistare un paio di scarpe sportive e un capo di abbigliamento per la somma di 150 euro. Facendo ricorso alla funzione di messaggistica del canale social, la donna contatta la venditrice che si mostra disponibile a procedere con la vendita e le indica il numero di una carta prepagata sulla quale effettuare il pagamento della somma richiesta per l’acquisto della merce.

Dopo qualche giorno, alla vittima arriva un messaggio di ringraziamento per l’acquisto fatto e di conferma dell’invio della merce entro tre giorni lavorativi. Passano i giorni ma delle scarpe e della felpa nessuna traccia. A quel punto, insospettita, la giovane va alla ricerca del post nel quale era stata pubblicizzata la vendita ma scopre che la pagina era stata cancellata.

Presa coscienza di essere stata vittima di una truffa, la giovane si è recata presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Assisi per denunciare l’accaduto. Dopo aver svolto accurati accertamenti, anche con l’ausilio della tecnologia a servizio delle attività investigative della Polizia di Stato, i poliziotti hanno scoperto che la carta risultava essere intestata a una donna di origini pugliesi, con ben quattro precedenti specifici commessi con le stesse modalità operative nel solo ultimo mese. Per la donna è dunque scattata la denuncia in stato di libertà per il reato di truffa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*