INSicurezza stradale, quando il completamento della mini rotatoria di via Ermini [Foto]

da Claudia Maria Travicelli
INSicurezza stradale, che fine ha fatto il completamento della mini rotatoria di via Ermini a Santa Maria degli Angeli? Nonostante sia ormai trascorso oltre un anno dall’ultimo inqualificabile sinistro stradale (Pasqua 2017), che ricordiamo ha visto coinvolte una piccola bimba di circa 4 anni e sua madre, falciate da un auto sulle strisce pedonali, mentre attraversavano regolarmente la famigerata via Ermini di Santa Maria degli Angeli, non sembra sia ancora arrivato il momento che questa amministrazione pianifichi seriamente, senza tanti proclami, annunci o qualche video e selfie, una risoluzione definitiva, che porti ad una sicurezza di quel tratto stradale, che sinceramente, sta diventando sempre più somigliante ad un circuito di Monza e sempre meno ad un’arteria di collegamento cittadino, degna di una città come Assisi.

Tante sono le lamentele …
per la “provvisoria” mini rotatoria Iris, così sarebbe stata intitolata dal popolo angelano, in onore dicono, dell’ultima vittima rimasta sfregiata in viso e che purtroppo sarà sicuramente accompagnata ancora per anni dai segni di questo brutto ricordo.

Ancora però INSicurezza …
l’amministrazione, ad oggi non è riuscita a mettere in atto la definitiva sistemazione, che sembrava come si evince di seguito, programmata da tempo. Difatti, con la delibera di Giunta nr 99 del 22 06 2017 – alla quale, in qualità di Assessore, partecipai anch’io – si disponeva quanto segue:
– In esecuzione di quanto disposto dal Sindaco l’Ufficio ha redatto uno specifico progetto per la realizzazione in via sperimentale di una mini-rotatoria urbana posta all’incrocio con via IV Novembre e di un attraversamento pedonale rialzato in prossimità dell’incrocio con via Pietro Girogi;
– Dopo il periodo sperimentale, stimato in sei mesi, con esito positivo si potrà trasformare la rotatoria da provvisoria a definitiva con una spesa presunta di circa 20.000,00 euro che potrà trovare copertura nei prossimi bilanci di esercizio.

Sinceramente…
di mesi ne sono trascorsi quasi dodici, dall’installazione “provvisoria”, che è bene ricordare risale ai primi giorni di Luglio 2017. Ad oggi non vi è ancora traccia di una risoluzione definitiva, anzi attualmente dobbiamo aggiungere anche la quasi totale inesistenza della segnaletica orizzontale, assente o sbiadita da tempo, con le barriere fuori sede e con la sicurezza stradale compromessa.

Vogliamo parlare poi …
degli attraversamenti pedonali nei quali quotidianamente avvengono, per fortuna, solo incidenti mancati.

Forse sono veramente un’eterna sognatrice…
Chi amministra e chi ne vuole avere le redini a tutti i costi, oltre che cercare di adoperarsi per mantenere gli impegni assunti con i cittadini, dovrebbe percorrere anche a piedi il territorio e fare una capatina anche in via Ponte Rosso, in via Sandro Pertini e nella sopracitata via Ermini, così facendo si renderebbe conto che in quella zona, vi è un percorso frequentato dagli amanti della corsa e del cammino.

Concludendo …
il primo cittadino dovrebbe ben sapere che non si può sempre sperare nei miracoli, come quello accaduto in via Ermini la sera di Pasqua del 2017.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*