Lo scambia per una lepre e gli spara una fucilata, 68enne si è salvato per poco

E' capotato a un pensionato di sessantotto anni, Elio Zurla, ex consigliere comunale ad Assisi

 
Chiama o scrivi in redazione


Lo scambia per una lepre e gli spara una fucilata, 68enne salvo per poco

Stava raccogliendo i funghi ed è stato colpito dalla fucilata sparata da un cacciatore. E’ la disavventura capitata a un pensionato di sessantotto anni. E’ stato lui stesso a raccontarlo nei social la sua disavventura.


Fonte: La Nazione Umbria


“Stavo raccogliendo funghi, mi sono chinato e ho sentito un gran botto e sono stato raggiunto dalla ‘rosa’ di pallini: ho urlato con tutta la voce che avevo in corpo. Mi sono subito reso conto che ero stato raggiunto da una fucilata sparata da un cacciatore che, mi ha spiegato poi, mi aveva scambiato per una lepre. Mi sono ritrovato con trenta pallini di piombo sulla schiena».

L’uomo che è stato sottoposto alle cure del caso dai sanitari del Pronto soccorso dell’ospedale di Assisi che hanno rimosso solo 7-8 pallini. Gli altri sono rimasti conficcati. Il 68enne ha avuto una prognosi di 7 giorni. L’episodio è accaduto a nella zona di Castelnuovo.

“La ‘rosa’ di pallini mi ha raggiunto alla schiena, ai glutei, alla testa. Si sono fermati abbastanza in superficie – aggiunge -, considerata la distanza da dove il colpo è stato esploso, una quarantina di metri; di sangue n’è uscito poco, di sicuro è andata bene. Il cacciatore, quando si è accorto di quanto era accaduto, si è avvicinato per vedere le mie condizioni. Vista la situazione, sono riuscito a raggiungere la mia auto, che era parcheggiata poco lontano, e a guidare sino a casa. Un amico, di lì a poco mi ha accompagnato all’ospedale».


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*