Morto per Covid Padre Danilo Reverberi, il frate che amava i cavalli

 
Chiama o scrivi in redazione


Morto per Covid Padre Danilo Reverberi, un immenso dolore

Non ce l’ha fatta padre Danilo Reverberi, 63 anni, frate minore, in servizio nel protomonastero di Santa Chiara. Un’altra vittima della pandemia, un altro lutto ha funestando la città di Assisi. E’ morto nel pomeriggio di martedì all’ospedale di Città di Castello dove era ricoverato. L’amministrazione comunale di Assisi partecipa al profondo dolore della comunità francescana della Provincia Serafica dei frati minori per la scomparsa di padre Danilo Reverberi.

© Protetto da Copyright DMCA

Padre Danilo, nato in provincia di Milano nel 1957, entrato nell’Ordine dei Frati minori nel 1983 era stato ordinato sacerdote nel 1989, era figura conosciutissima per la sua attività in ambito religioso e anche per la sua grande passione per i cavalli.

“Appena appresa la notizia – ha riferito il sindaco Stefania Proietti – siamo stati colti da un sentimento di profondo sconforto. Padre Danilo era in servizio nella comunità dei frati minori presso il protomonastero di Santa Chiara, era un francescano molto conosciuto, attento ai bisogni della  comunità dove da diversi anni viveva. La sua scomparsa è una grande, immensa perdita per tutti noi. Ci sentiamo impotenti di fronte a quanto sta accadendo, il virus ci sta mettendo a dura prova, possiamo soltanto esprimere cordoglio e tutta la nostra vicinanza alla famiglia dei frati francescani e delle suore clarisse di Santa Chiara, e ai familiari e ai tanti amici di padre Danilo”.

Padre Danilo, oltre che un uomo di Dio, era anche un esperto e appassionato di cavalli, ha frequentato l’allevamento del noto allevatore di Assisi Sergio Carfagna, ai piedi del Sacro Convento, dove sette anni fa nacque la cavallina albina  “battezzata” Via Lattea. “Siamo senza parole. Padre Danilo, la sua passione e le sue conoscenze sono sempre state il nostro orgoglio. Ci lascia un fratello, ci lascia il simbolo del nostro allevamento. Sei stato un grande amico e un meraviglioso padre per gli animali che tanto amavi, i cavalli. Grazie per tutto ciò che sei. Sarai sempre parte di questo allevamento. Non ti dimenticheremo mai”. Scrive l’Allevamento Carfagna Sergio su Facebook.

“… penso che star male non piaccia a nessuno, 3° giorno di febbre, in calando rispetto a lunedì, e stamattina eravamo a 37,5 rispetto ai 38,3 di lunedi – aveva scritto nel suo ultimo post su Facebook lo scorso 10 febbraio –. Ho fatto il “test” Covid ed è risultato negativo, hai visto mai la precauzione non è mai troppa in questi casi, ma forse lo dovrò rifare a fine settimana perché era un po’ troppo presto … vedremo … intanto sto in camera … recluso, in attesa di tempi migliori …”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*