Riconoscimenti dell’Arma ai militari della compagnia di Assisi

 
Chiama o scrivi in redazione


Da Santa Maria degli Angeli, indagine scopre maxi piantagione di marijuana

Riconoscimenti dell’Arma ai militari della compagnia di Assisi

L’impegno operativo profuso dai Carabinieri della Compagnia di Assisi giornalmente impegnati nella prevenzione e repressione dei molteplici fenomeni delittuosi che giornalmente si consumano nel territorio, ha ricevuto il riconoscimento del. Sig. Generale di Brigata Antonio Bandiera, Comandante della Legione Carabinieri “Umbria”.


Fonte: Comando Provinciale Carabinieri di Perugia


Si è tenuto presso la Sala del Chiostro del detto Comando ed alla presenza delle più alte cariche legionali dell’Arma dei Carabinieri, la cerimonia nella quale sono stati tribunati gli encomi per essersi distinti in particolari e complesse operazioni di servizio, al già comandante della Compagnia di Assisi, al comandante e ai militari dell’Aliquota Radiomobile e ai comandanti e militari delle Stazioni di Valfabbrica e di Bastia Umbra.

I militari sono stati premiati con il conferimento dell’encomio per essersi distinti nell’attività investigativa condotta a seguito dei tristi fatti consumatisi il 15 agosto 2020 nei pressi di una nota discoteca di Bastia Umbra. La vicenda, iniziata con una rissa tra coetanei, era culminata con il decesso del giovane spoletino Filippo LIMINI.

La serrata ed articolata attività di indagine ha consentito in tempi brevissimi, di identificare i responsabili dei delitti portando all’arresto di tre persone in flagranza di reato, di eseguire un mandato di arresto europeo nei confronti di un ulteriore responsabile che nel frattempo era fuggito all’arresto, nonché di deferire in stato di libertà altre cinque persone ritenute coinvolte nei fatti.  L’attività condotta in brevissimo tempo e conclusasi nel mese di gennaio 2021.

Un altro encomio è stato tributato ai Carabinieri, come detto, della Stazione Carabinieri di Valfabbrica, ivi compreso il comandante, per essersi distinti durante una complessa e tempestiva attività di indagine condotta nei confronti di un sodalizio criminale composto da cittadini di nazionalità albanese, dedito alla commissione di circa 20 furti e rapine in abitazione effettuati nel periodo settembre/novembre 2019, nelle zone di Osimo (AN), Fabriano (AN) e Valfabbrica (PG).

L’operazione, sviluppata con articolati servizi di osservazione e l’impiego di sofisticate tecniche investigative, si è conclusa con l’arresto di tre persone, il sequestro di una pistola ed il recupero di refurtiva di ingente valore. In particolare, oggetti d’oro, autovetture e orologi pregiati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*