Roberto Venarucci ha sconfitto coronavirus, ora è guarito e torna a casa, la sua storia 🔴

 
Chiama o scrivi in redazione


Roberto Venarucci ha sconfitto coronavirus, ora è guarito e torna a casa, la sua storia

Roberto Venarucci ha sconfitto coronavirus, ora è guarito e torna a casa, la sua storia

“Grazie a tutti i primari di Perugia e Pantalla, tutti i medici e gli operatori. Sono tutti fantastici e molto coraggiosi a rischiare la loro vita e quella delle loro famiglie curando noi. Grazie per quello che avete fatto per me”. Sono le Parole di Roberto Venarucci che in un video pubblicato sul suo profilo Facebook ha voluto ringraziare tutti coloro che si sono presi cura di lui negli ospedali. Roberto aveva contratto il coronavirus e dopo 4 settimane di ricovero in ospedale è guarito. Ora potrà tornare a casa.

E poi con una voce commossa continua i ringraziamenti: “Grazie ai miei familiari, i miei parenti e gli amici (anche alcuni che non avrei immaginato) che al telefono e per messaggini, mi avete sempre sostenuto non facendomi sentire solo. Grazie al sindaco Stefania Proietti, che mi ha chiamato il giorno del ricovero ed è rimasta in contatto con me. Grazie al mio corpo e la mia mente che hanno combattuto per me arrivando fino ad oggi. Coronavirus sconfitto, ora si torna a casa e a breve riabbraccerò il mio piccolo”.

Roberto Venarucci è membro del gruppo Costruire il Futuro. Un caldo bentornato a casa arriva dagli amici del gruppo fondato da Roberto Sannipola. “Ciao Roberto, e’ bello rivederti ed ascoltare la tua voce commossa ma piena di ottimismo! Coraggio, la vita ricomincia dove l’avevi lasciata. Noi amici siamo con te! Con tanto affetto”. “Davvero una bellissima notizia, bentornato e tanti, tantissimi auguri”. “Bellissima notizia, siamo stati in ansia per te, bentornato Leroy”. Caro Roberto ben tornato alla tua normalità, anche se sarà controllata come per noi. Gli affetti aiutano molto e tuo figlio sarà una grande spinta. Tantissimi Auguri. Abbracci per ora virtuali e buona Pasqua ora! Con affetto”.



 

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*