Angelana, il dg Tarpanelli al lavoro per allestire la squadra

da Andrea Checcarelli
SANTA MARIA DEGLI ANGELI (PG) – Il direttore generale Simone Tarpanelli è già al lavoro per allestire la squadra che il prossimo anno giocherà nel massimo campionato regionale. Su tutte le decisioni prese fino ad ora spiccano una conferma ed una mancata riconferma “eccellenti”: la porta giallorossa sarà nuovamente difesa da Elia Mazzoni, con il quale la società ha trovato un accordo anche per il 2014/15. Non continua invece il matrimonio tra Diego Marinelli ed il sodalizio giallorosso: il capocannoniere dell’ultimo campionato di Eccellenza è stato ufficialmente lasciato libero dalla società. A Marinelli vanno i migliori in bocca al lupo per il proseguimento della sua splendida carriera e tanta gratitudine per aver riportato un giallorosso in vetta alla classifica marcatori, dopo tantissimo tempo. L’altro attaccante angelano, pupillo di mister Scattini, ossia Tiberio Rocchi, ancora non è certo di restare in giallorosso, lusingato da alcune offerte molto allettanti. Il club del presidente Lucio Tarpanelli si sta muovendo per avere nell’attacco, come lo scorso anno, il punto di forza della squadra. Piacciono molto 3 nomi “da urlo”, in grado di far sognare i tifosi angelani. Il primo e’Simone Iachettini, classe 1990, letteralmente esploso quest’anno a Marsciano, dopo un ottimo avvio di campionato a fianco proprio di Diego Marinelli in quel di Pierantonio.

Molto prestante fisicamente, dotato di una progressione  invidiabile sui 30-40 metri, l’ex attaccante tra le altre di Real Virtus e Torchiagina ha segnato al Migaghelli due volte lo scorso anno, sia nella partita vinta dal Pierantonio 3-2, sia in quella vinta dall’Angelana 5-1 contro la Nestor. Tecnicamente e caratterialmente simile a Mario Balotelli, tanto per intenderci; una seconda punta “atipica” quindi, anche se fisicamente sembrebbe un centravanti!!! Caratteristiche non dissimili, ma più continuità  a livelli più elevati per un altro giovane interessante, ossia Riccardo Catani, anch’egli classe 1990. Lui puo’ giocare praticamente ovunque in attacco, ma puo’ partire anche dall’esterno di centrocampo.

[tabs type=”horizontal”][tabs_head][tab_title]Nota bene[/tab_title][/tabs_head][tab]Uno dei punti di forza in questi anni della squadra di Moreno Giacchetti, convocato lo scorso inverno anche dalla nazionale umbra dell’Eccellenza. Altro nome papabile è quello di Paolo Bellucci, classe 1986, estroso fantasista protagonista lo scorso anno della miracolosa salvezza del Castel del Piano di Balducci. La squadra perugina sta vivendo una corposa ristrutturazione societaria, con tanto di ridimensionamento del budject e difficilmente potrà contare ancora sul giocatore che vanta diverse presenze tra i professionisti ed anche un gol, quando il Gualdo calcio navigava tra la Serie C2 e la Serie C1.[/tab][/tabs]

Ma l’Angelana e’ anche e soprattutto il suo settore giovanile. Ormai i ragazzi in età per giocare con la prima squadra sono moltissimi; è ferma volontà societaria cominciare ad inserire fin da quest’anno, al di là di un regolamento che obbliga ad avere 2 nati nel 1996 in campo, molti ragazzi che si sono messi in luce tra gli Allievi regionali e la Juniores regionale A1. Oltre a Jason Dogani che ha già ha debuttato lo scorso anno contro la Nestor, si punta molto su Andrea Di Prisco (portiere), Simone Paparelli (difensore), Andrea Cricco (difensore), Lorenzo Carfagna (difensore), Alessandro Galassi (centrocampista-difensore esterno), Alex Dominici (attaccante) e Giulio Chiurulla (centrocampista), tutti nati nel 1997. Sarà ancora più importante dello scorso anno il collegamento tra Allievi, Juniores e prima squadra. Si sta lavorando in questi giorni per scegliere un tecnico della juniores il cui profilo risponda appieno alle esigenze della società, con l’obiettivo di evitare le sofferenze patite lo scorso anno per restare nel campionato A1, forti dei tanti ragazzi preparati reduci da un’ottima stagione di Allievi e dei ’96 che hanno fatto esperienze importanti quest’anno, potendosi allenare spesso a stretto contatto con la prima squadra.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*