Antichi Orti Assisi, Andrea Ranocchia presenta dove rinasceranno Hortuli Monastici

Antichi Orti Assisi, Andrea Ranocchia presenta dove rinasceranno Hortuli Monastici
Andrea Ranocchia foto Rai sport rai

Antichi Orti Assisi, Andrea Ranocchia presenta dove rinasceranno Hortuli Monastici

Un viaggio sensoriale tra gli elementi all’origine della vita, un’esperienza emozionale, dove passato, presente e futuro si incontrano. Tra tradizione e modernità, tra cielo e terra, tra pianeti e piante, tra San Francesco e San Benedetto. Questo è Antichi Orti Assisi, questa è la magia di un posto unico nella sua essenza, in Umbria e in Italia, e che a breve aprirà le sue porte.

Borgo Antichi Orti Assisi visita guidata, magia di un posto unicoMartedì 19 marzo, alle ore 11.30presentazione in anteprima alla stampa con visita al complesso (edificato fra il 1444 ed il 1600, ex convento benedettino appena fuori le mura di Assisi), dove rinasceranno Hortuli Monastici (alimentari e fattoria didattica), un Parco bio-conservativo di specie officinali fra i più grandi d’Europa, posizionati sotto il Sacro Convento di San Francesco che dall’alto domina questi luoghi. Degustazione finale con prodotti e misture preparati dal Lab spagirico, oltre che dalla locanda.

Piacere e benessere qui vogliono convivere, tra cibo, ambiente, paesaggio, storia. Un futuro polo d’incontro per scambi culturali, professionali, scientifici tra arte, medicina, miscelazione di bevande, ospitalità, cucina, formazione.

Un nuova realtà realizzata grazie alla sinergia che coinvolge il mecenate e calciatore dell’Inter Andrea Ranocchia, che ha voluto così investire nella sua terra d’origine, l’Azienda Agricola Antichi Orti Assisi, che si occuperà della parte gestionale agricola, e PlanetOne, network del settore Food&Beverage per quella organizzativa.

Tutti e tre i “cardini” di questa avventura sono quindi lieti di invitare i giornalisti umbri per poter illustrare una nuova sfida unica nel panorama nazionale e non solo.

 

4 Commenti

  1. Benissimo. Cucinelli docet…Ecco gli imprenditori che servono ad Assisi; via i vecchi rami secchi e non più produttivi; spazio a chi investe rischiando in proprio e non attingendo a fondi che vengono intascati da “pseudo” geni del marketing e dell’imprenditoria, senza portare a niente…

  2. In bocca al lupo a tutti. Assisi ha bisogno di queste iniziativi e un grosso ringraziamento va ad Andrea Ranocchia.

  3. Grazie ad Andrea e Marco Ranocchia che hanno creduto nella loro terra, che hanno saputo leggere tra le pietre di un vecchio casale delle potenzialità per una struttura ad alti livelli e che hanno riversato con entusiasmo e grande attenzione le loro energie in questo luogo incantevole.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*