Assisi, Adorazione notturna all’Istituto Serafico

Al Serafico la solidarietà va a ritmo di musica

ASSISI – Nell’Istituto Serafico domani 31 ottobre l’adorazione permanente, che si fa ogni giorno da quando papa Francesco ha visitato Assisi il 4 ottobre 2013, si prolungherà anche di notte. “Non vuole essere una polemica con le feste di Halloween, – dice il vescovo della diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino monsignor Domenico Sorrentino – perché la preghiera è sempre costruttiva.

E’ vero però che questo tipo di festa, che si va sempre più diffondendo, non appartiene alle nostre radici cristiane. Nella festa di tutti i Santi la Chiesa invita a mettere in evidenza la bellezza della santità, alla quale tutti siamo chiamati.

Essere santi non è cosa straordinaria: è vivere con amore, in sintonia con Dio e a servizio dei fratelli. Tanti santi ne sono testimoni. Ci ritroviamo in preghiera silenziosa, personale alla quale tutti potranno partecipare dalle 22 alle 6 del mattino. Lo facciamo al Serafico, perché questo Istituto è un luogo speciale – come ci disse il Santo Padre – dove mentre adoriamo l’Eucaristia, siamo messi a contatto anche con le sofferenze dei fratelli. Un vero laboratorio di amore, e dunque anche di gioia”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*