Assisi e Bastia, podismo, in 2mila all’Invernalissima

di Luana Pioppi
(assisioggi.it) BASTIA UMBRA – Il bastiolo Riccardo Passeri, che corre con i colori dell’Aeronautica Militare, è stato il primo italiano a tagliare il traguardo, conquistando la quinta posizione, della 36esima edizione dell’“Invernalissima”, la gara internazionale su strada, sulla distanza dei 21,097 km (mezza maratona), disputata questa mattina a Bastia Umbra. La competizione è stata vinta dal ruandese Eric Sebahire dell’Acsi Campidoglio Palatino e dalla keniana Eunice Chebet dell’Altetica Futura Figline.

Due i percorsi previsti, 21,097 km e 6,5 km non competivi, che hanno visto aderire oltre due mila persone, un vero e proprio record, di cui quasi mille e novecento hanno dato vita alla mezza maratona che, partendo dal centro fieristico di Bastia Umbra, ha toccato i piedi di Assisi.

Il percorso della gara è uno tra i più suggestivi dell’Umbria. Si è svolto ai piedi di Assisi in un luogo pieno di attrattive dal punto di vista storico, paesaggistico ed architettonico. Prevedeva l’attraversamento dei centri storici di Bastia Umbra, Santa Maria degli Angeli, Rivotorto di Assisi e aree agresti alle pendici di Assisi, dove i partecipanti hanno potuto ammirare, da una distanza aerea di circa 300 metri, la maestosità della basilica di San Francesco.

Come già accaduto nelle ultime edizioni, l’Aspa Bastia attraverso l’Invernalissima devolverà una quota dell’iscrizione per un atto di solidarietà. Quest’anno è stato deciso di sostenere l’Angsa (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici dell’Umbria).

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*