Assisi e Cannara, Valorizzazione del sito di Piandarca

All’unanimità e in modo sincrono, i Consigli Comunali di Assisi e di Cannara hanno proceduto all’approvazione del Protocollo d’Intesa per la ‘Conservazione e Valorizzazione del sito di Piandarca’.

Piandarca di Cannara è il luogo in cui le fonti storiche collocano il celebre episodio della Predica agli Uccelli di San Francesco e ove egli ebbe l’intuizione di dar vita al Terzo Ordine oggi Ordine Francescano Secolare.

Il valore storico e spirituale della ‘Predica agli Uccelli’ è stato celebrato dalle arti: il mirabile affresco di Giotto custodito nella Basilica Superiore di San Francesco ne rappresenta l’esempio più noto.

Il sito possiede altresì un immenso valore paesaggistico: luogo di straordinaria bellezza, è ancora oggi incontaminato, un trionfo della natura che primeggia in una dimensione di silenzio assoluto. Con Assisi, il monte Subasio e Spello ad est, Perugia a nord, le propaggini dei monti Martani e Collemancio a ovest e i monti di Spoleto verso sud, da qui si gode un particolare effetto visivo che a 360°consente di ammirare i profili delle cittadine collinari che la circondano. Piandarca è uno dei luoghi più evocativi della vita di Francesco e dei suoi compagni e testimonianza viva delle origini della fraternità francescana rappresentando in ciò un patrimonio prezioso della tradizione culturale dell’Umbria, di Assisi e di Cannara ed al tempo stesso appartenente al mondo intero. Si tratta di un luogo che custodisce da secoli una rara essenza francescana e che, per la sua straordinaria conformazione paesaggistica, evoca una spiritualità universale che varca i confini locali.

Finalità del protocollo d’intesa sottoscritto dalle amministrazioni comunali di Assisi e di Cannara è intraprendere un percorso comune volto alla conservazione e valorizzazione del sito allo scopo di esaltarne il valore simbolico universale, la spiritualità, l’ambiente naturalistico con le sue specie autoctone, attraverso interventi congiunti di natura culturale, turistica ed economica. Un percorso ancora più ampio e condiviso in virtù dell’adesione al Protocollo da parte della Diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino e dell’Ordine Francescano Secolare quali istituzioni religiose naturalmente vocate alla tutela della spiritualità di Piandarca e dell’originalità del pensiero di Francesco.

Principio informatore di qualsiasi azione è il mantenimento dell’integrità del luogo ed il rispetto della sua fisionomia originaria, della sua semplicità e della sua dimensione incontaminata.

‘Il riconoscimento di Assisi come patrimonio mondiale UNESCO – sostiene il Sindaco di Assisi Claudio Ricci – avvenuta in base all’individuazione di una unicità di ‘paesaggio culturale’, è riferito anche gli altri luoghi francescani. Piandarca è un luogo che tuttora racconta, nella sua prepotente bellezza, uno degli episodi maggiormente noti della vita di Francesco e pertanto costituisce un luogo francescano di immenso valore simbolico rispetto al quale sarebbe opportuno pensare ad un’estensione del riconoscimento come patrimonio mondiale dell’umanità’.

‘Il progetto – dichiara inoltre il Sindaco di Cannara Fabrizio Gareggia – nasce dall’esigenza di proteggere un patrimonio di immenso valore, storico, paesaggistico e spirituale che appartiene a tutti, ma che finora non ha mai costituito oggetto di attenzione e tutela. L’unica cura prestata al luogo è quella fornita da volontari che hanno cercato di preservarne la memoria storica attraverso forme di celebrazione popolare che si tramandano da secoli’.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*