ASSISI, EVADE FISCO, FINANZA SEQUESTRA APPARTAMENTI

Guardia di FInanza di AssisiAmmonta a circa 155.000 euro il valore del sequestro preventivo per equivalente, ex art. 321 del Codice di Procedura Penale, di due unità abitative operato dai Finanzieri della Tenenza di Assisi nei confronti del socio di una società del settore dell’abbigliamento operante nel circondario assisano. Questo in esito a una complessa attività di polizia finanziaria che attraverso mirati accertamenti sotto l’egida della Procura della Repubblica di Perugia ha permesso di individuare il patrimonio riconducibile al socio della società.

 

Quest’ultimo infatti aveva omesso di dichiarare al fisco per l’anno 2008 maggiori ricavi per oltre 1.400.000 Euro – condotta per la quale è stata contestata l’ipotesi di reato dell’art. 4 del D.Lvo 74/2000 (dichiarazione infedele) – e che successivamente alla verifica dei finanzieri aveva simulato la vendita di un immobile di proprietà al fine di disperdere la garanzia del credito così vantato dall’erario. L’operazione rappresenta l’esempio più significativo dell’attività di polizia economica e finanziaria quotidianamente svolta dal Corpo finalizzata allo sfruttamento di tutti gli strumenti normativi messi in campo dal legislatore per combattere il pericoloso fenomeno dell’evasione e dell’elusione fiscale nei suoi multiformi aspetti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*