Assisi, il Sindaco, con la Confcommercio ci sarà un raccordo come sempre avvenuto

ASSISI – Il Sindaco Claudio Ricci cita che “con la Confcommercio ci sarà un raccordo come sempre avvenuto in questi anni”. “Peraltro, proprio in assonanza con con gli operatori nel commercio e turismo, anche nel 2014 non verrà applicata la tassa di soggiorno, l’addizionale IRPEF é posta a zero e non sono state aumentate le tariffe sociali (mense e trasporti scolatici).

Il turismo nel 2013 é cresciuto del 6%, e le previsioni sono incoraggianti anche per il 2014 (malgrado le città d’arte italiane, vista la crisi, hanno registrato un -18%), grazie a nuove infrastrutture, servizi, promozione, eventi e la valorizzazione legata a Papa Francesco (nel periodo aprile maggio in Assisi si stanno registrano ampie prenotazioni).

Il Comune ha subito, come le famiglie e le attività, gravi problemi e negli ultimi tre anni sono diminuite di circa 7.5 milioni di Euro le risorse (in parte corrente) da parte del Governo. Non applicando la tassa di soggiorno era necessaria una rimodulazione delle tariffe bus turistici (peraltro diminuendo le stesse del 40% durante i quattro mesi invernali). Ricordiamo che le tariffe autobus turistici sono servite per realizzare tutti i nuovi parcheggi, e servizi, senza aumentare le tasse (e quindi i costi) per i cittadini e le attività.

Sui “varchi” (nome improprio in quanto si tratta di sistemi multimediali di segnalazione e gestione del traffico) ancora il “progetto non esiste” (é solo programmato un finanziamento della Regione Umbria) e, comunque, sarà “costruito e valutato insieme” al fine di raggiungere l’obiettivo di gestire meglio il traffico (stradale e pedonale) ma facilitando l’accessibilità, e quindi aumentando, i turisti e i servizi ai cittadini all’interno del centro storico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*