Assisi, mercato settimanale, trovare presto collocazione definitiva

da Simone Pettirossi,
capogruppo del PD di Assisi
Del mercato settimanale, si discute da tempo, ma ancora non è stata individuata una collocazione dignitosa. Prima il tentativo fallimentare a San Pietro, poi la soluzione attuale fuori le mura. Il mercato settimanale non è solo un luogo in cui si vende e si compra, ma uno spazio della città, mobile e colorato, in cui ci si incontra, si parla, di socializza.
In una Assisi che ha bisogno di un rilancio, anche il mercato svolge una funzione importante e va posto dove lo pongono tutte le città del mondo, nel centro città. Proprio per questo abbiamo presentato una mozione, che verrà discussa nel Consiglio comunale di venerdì 24 gennaio 2014, con la quale chiediamo che si trovi velocemente una soluzione, indicandone già due, a cui più volte si è accennato, che ci sembrano sensate e dignitose: piazza Santa Chiara o via San Gabriele dell’Addolorata.

 

MOZIONE
Al Sindaco di Assisi
Ing. Claudio Ricci
Al Presidente del Consiglio comunale
Dott.ssa Patrizia Buini
Oggetto: Mercato settimanale nel centro storico
Il sottoscritto Simone Pettirossi, capogruppo del PD di Assisi,

Valutato che il problema della collocazione del mercato settimanale si trascina da anni, senza che sia stata ancora trovata una soluzione definitiva;

Considerato che, dopo la scelta fallimentare della collocazione di San Pietro (in una strada in discesa), ne è stata fatta un’altra altrettanto infelice, che ha relegato gli ambulanti “fuori le mura” divisi in due tronconi;

Tenuto conto che in questi mesi il numero di ambulanti che partecipano al mercato sta diminuendo proprio a causa di questa collocazione;

Evidenziato che alcuni articoli usciti sulla stampa, sia da parte di esponenti delle minoranze che della maggioranza, hanno evidenziato la problematica, senza che si sia giunti ancora ad una soluzione del problema da parte della Giunta comunale;

Condividendo, inoltre, a pieno le valutazioni di Ginevra Angeli, cittadina assisana che ha recentemente (a dicembre) posto di nuovo all’attenzione dell’opinione pubblica il tema, citando anche le parole del notissimo padre, Maceo, che
negli anni ’60 evidenziava già, con spirito acutissimo, l’importante ruolo sociale, affettivo, storico del mercato in piazza, definito “una tradizionale nota di colore” per una città come Assisi;

CHIEDE

che il Consiglio comunale impegni il Sindaco e la Giunta ad individuare d’intesa con i commercianti ambulanti, in tempi brevissimi (massimo un mese), una collocazione definitiva del mercato dignitosa, fruibile, sensata, all’interno del centro storico, a partire dai luoghi di cui si discute da anni: piazza Santa Chiara e via San Gabriele dell’Addolorata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*