Camminata silenziosa contro la violenza sulle donne, tra Bastia e Assisi

Si è tenuta questa la Camminata silenziosa contro la violenza sulle donne, organizzata congiuntamente dal Comune di Bastia Umbra e dalla Città di Assisi, tramite i due assessori alla Cultura e Pari Opportunità, Claudia Lucia e Serena Morosi e con la collaborazione della Rete Donne Antiviolenza onlus di Bastia Umbra e dell’Associazione Ritmi del Comune di Assisi in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. Il corteo, riunitosi a Bastia Umbra in piazza Mazzini alle 10, ha sfilato per via Roma e poi per via Los Angeles, per arrivare a Santa Maria degli Angeli dinanzi alla Basilica, dove un applauso ha testimoniato l’impegno dei due Comuni per il contrasto alla violenza di genere. La marcia fa parte delle celebrazioni che i due Comuni hanno desiderato proporre unitamente in occasione del 25 Novembre, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, istituita nel 1999 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per dar voce e spazio ad un dramma di portata mondiale, drammatico, grave e sempre più attuale. A Bastia e Assisi, oltre alla camminata silenziosa, si svolgerà Martedì 25 ore 20:30 presso il Centro Fieristico (Sala Europa) una serata per sensibilizzare ed informare riguardo i fenomeni di violenza nei confronti delle donne. La serata sarà svolta in collaborazione con l’Ente Palio de San Michele e con l’Associazione FareMusica e proporrà la lettura, da parte di 8 attrici dei rioni di alcuni brani tratti da Ferite a morte, di Serena Dandini, alternate a brani musicali opportunamente scelti dai musicisti di Fare Musica, ed avrà l’obiettivo di far arrivare al maggior numero possibile di donne, vittime o testimoni di violenze, il messaggio che non sono sole e che esiste una Rete di aiuto locale che può aiutarle. Gli Assessori Claudia Lucia e Serena Morosi, gratificate dalla buona partecipazione a questa prima iniziativa congiunta e nell’intento di proseguire l’esperienza di collaborazione tra i due Comuni, desiderano lavorare alla costruzione di una rete locale tra tutti i soggetti impegnati nel contrasto alla violenza di genere, con l’intenzione di estendere la collaborazione a tutti i Comuni del Comprensorio Zona Sociale 3 (Assisi – Bastia – Bettona – Cannara – Valfabbrica).

[divder]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*