Il canto della tenebra e altre attività del Piccolo Teatro degli Instabili di Assisi

Lo spettacolo è strutturato in due momenti, tra loro indipendenti ed autonomi sul piano espressivo e linguistico

Il canto della tenebra e altre attività del Piccolo Teatro degli Instabili di Assisi

ASSISI – Il 2018 al Piccolo Teatro degli Instabili inizia all’insegna dell’Arte e del Teatro, in un connubio molto particolare nato dalla realtà torinese “Point Zero” che presenta: “Il canto della tenebra” , dialogo tra un sommo pittore italiano del XVII sec. d.c., Caravaggio, e un sommo poeta greco del V sec. a.c., Sofocle, sul tema del mistero assoluto della vita e della morte.

Lo spettacolo è strutturato in due momenti, tra loro indipendenti ed autonomi sul piano espressivo e linguistico, ma legati sul piano semantico dalla comune narrazione della condizione umana, nel suo incontro con la potenza sinistra e seducente con il terrificante. Un primo momento in cui il Prof. Valter Alovisio, scultore e docente di Letteratura italiana e Storia dell’arte, svolge sulla “Deposizione di Cristo” di Caravaggio, una personale meditazione poetica.

Una seconda parte in cui l’attore Ivan Alovisio e il contrabbassista Stefano Risso, in una originale ricerca espressiva, presentano in versione originale 1’ ”Edipo Re” di Sofocle.
La Deposizione di Cristo, come grido perduto nel silenzio della notte, come lotta estenuante tra le tenebre e la luce, ma anche come universale invocazione e preghiera di salvezza umana.
Edipo come anello tragico di disgiunzione tra l’enigma degli eventi e il mistero della vita, ma anche come punto zero della narrazione umana moderna.

Un lascito che, spostando un luogo nell’altro, l’allora nell’oggi, solo il canto della poesia può sedimentare. Tra una parte e l’altra verranno offerti cioccolata calda e pasticcini.

Ricordiamo inoltre gli altri appuntamenti di gennaio al Piccolo Teatro degli Instabili, a partire dai nuovi Laboratori di Recitazione per adulti “Scene americane” a cura dell’attore e regista Francesco “Bolo” Rossini che avranno inizio lunedì 15 e martedì 16 gennaio e che hanno già fatto il pieno di iscrizioni.

Mercoledì 17 gennaio invece, una grande novità sul palco degli Instabili: a grande richiesta comincerà un Laboratorio di Teatro per bambini dal titolo “Una casa di melograni” condotto dall’attrice Giulia Zeetti, incentrato sulle “Favole” di Oscar Wilde.

Domenica 28 gennaio infine, alle ore 17:00, Occhisulmondo/Fontemaggiore, andranno in scena nella meravigliosa cornice del Piccolo Teatro degli Instabili con lo spettacolo fuori abbonamento “Quando c’era Pippo”, tratto dal diario di Giulia Re, partigiana e staffetta.

Si ricorda infine che, oltre alle vantaggiose formule di Abbonamento ancora attive, tutti gli Under 30, i gruppi e i partecipanti ai Laboratori potranno accedere alla Riduzione del 40% sul prezzo del biglietto degli spettacoli della Stagione.

PICCOLO TEATRO DEGLI INSTABILI – Via Metastasio 18, Assisi (PG) Tel. 333 7853003 – 335 8341092 – info@teatroinstabili.com – www.teatroinstabili.com

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*