Collegamenti? Frazioni non servite da trasporti e guardate che fermata [foto]

ridosso di un bivio, con una macchia di catrame, non parliamo della copertura o di una pensilina... ma questa  fermata è sicura, si domandano in tanti?

Collegamenti? Frazioni non servite da trasporti e guardate che fermata

da Claudia Maria Travicelli
(Democratici e Popolari per Assisi)
In questi giorni, sentiamo e leggiamo tanti proclami, si parla di bilancio, di cui parleremo fra qualche giorno, di trasporti e di viabilità e proprio su questi temi vogliamo soffermarci e ricordare i problemi di collegamento dei trasporti pubblici dalle frazioni e portare all’attenzione questa fermata dell’autobus, definita da molti residenti “selvaggia”.

Da anni, in realtà la sottoscritta si è battuta affinché vi potesse essere il collegamento con il bus di linea o con minibus per il “Palazzo della salute” sito in Bastia Umbra e il collegamento dalle frazioni di Tordandrea, Castelnuovo, Viole, Palazzo, Tordibetto, Petrignano e Torchiagina per Santa Maria degli Angeli e zone limitrofi. Alcune corse,  per Assisi e S.Maria degli Angeli sono a disposizione in queste frazioni (solo e soltanto) durante il periodo scolastico e in alcuni orari. Per il Palazzo della Salute, dalle frazioni non vi è nessun collegamento.

Poi…a Tordibetto, guardate che fermata dell‘autobus?

A ridosso di un bivio, con una macchia di catrame, non parliamo della copertura o di una pensilinama questa  fermata è sicura, si domandano in tanti? Dall’Amministrazione comunale risponderanno, se lo faranno, che non è cosa loro, che è di competenza di Umbria Mobilità, ma la competenza di vigilare sulle nostre strade e sulla sicurezza dei nostri cittadini di chi è? Con Umbria Mobilità, chi si riunisce per concordare le corse e le linee da effettuare?

Di certo non i cittadini…In questa pseudo fermata, la mattina vi sono tanti studenti, che utilizzano i mezzi pubblici per recarsi a scuola e come loro altri cittadini. Sollecitata dai residenti, i quali si domandano come si possa accettare che vi sia una fermata in quel luogo, a ridosso di una strada, per non dire nella strada e per lo più nei pressi di un bivio, che risulta essere sempre molto trafficato, chiedo di rivedere il posizionamento della fermata.


Fino a qualche tempo fa, la stessa fermata era posta sempre in direzione Assisi, dopo il bivio per Bastia Umbra, zona più interna, perché non trovare un’area più idonea e sicura? L’Amministrazione, inoltre si attivi con Umbria Mobilità per collegare le frazioni, ai centri della città e al Palazzo della Salute, ricordiamo che i mezzi pubblici devono poter essere utilizzati da tutti e non soltanto da alcuni.

Claudia Maria Travicelli
(Democratici e Popolari per Assisi)

4 Commenti

  1. Accidenti allen…non si può dire nulla su questa amministrazione che intervieni subito in loro difesa? Sei un assessore…un consigliere o ti pagano? Onestà intellettuale ALIENO!!!!!!!

    • Caro Povero, non sono il difensore d’ufficio dell’amministrazione. Se vuoi sapere come la penso basta che rileggi i miei commenti su UniversoAssisi.
      A me sinceramente ha infastidito moltissimo l’atteggiamento della Travicelli che per opportunismo dilettantesco si è proposta a destra e a manca. La Travicelli è un asso a prendere i voti ma la politica è anche altro. Quello che ha posto è un problema annoso, ma lei dalla sua posizione non ha fatto niente per risolverlo.

  2. Lo so ma anche la Travicelli come tanti altri appartiene ormai al passato e non vale la pena stare a commentare le uscite di chi ogni tanto deve dimostrare a se stessa prima che ad altri di essere ancora “viva politicamente”…se ancora non lo hanno capito le ultime elezioni sono servite almeno per far uscire di scena certi personaggi che da 20 anni ormai stavano lì incollati alla poltrona…certo è che quelli che ci ha riservato non sono migliori né secondo me all’altezza…speriamo nelle future generazioni e che i giovani capaci, competenti e desiderosi di occuparsi della cosa pubblica si riavvicinino alla politica e che facciano un po’ di pulizia…

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*