Denunciati due parcheggiatori abusivi, uno trovato con droga

Denunciati due parcheggiatori abusivi, uno trovato con droga

Denunciati due parcheggiatori abusivi, uno trovato con droga

Nei giorni scorsi, nell’ambito di un servizio di controllo interforze, gli Agenti del Commissariato P.S. Assisi, congiuntamente ai militari dell’omologa Compagnia Carabinieri e al personale della locale Polizia Municipale, hanno bloccato due cittadini nigeriani mentre svolgevano l’attività di parcheggiatore abusivo nei pressi della Basilica di Santa Maria degli Angeli.

Gli operatori notavano quattro cittadini stranieri intenti ad agevolare l’ingresso delle auto nell’area antistante la Basilica, aiutando i conducenti nelle manovre di parcheggio. A quel punto le Forze dell’Ordine intervenivano, ma alla loro vista i parcheggiatori si davano alla fuga, tanto che due di loro riuscivano a dileguarsi mentre gli altri due venivano bloccati dopo un breve inseguimento.

I due cittadini nigeriani, rispettivamente dell’età di 28 e 27 anni e residenti a Perugia e Foligno, in regola con il soggiorno, risultavano già sanzionati nei mesi scorsi per aver svolto attività di parcheggiatore abusivo presso lo stesso sito.

A seguito del controllo effettuato sugli stessi, i due cittadini nigeriani venivano in possesso di numerose monete di diverso taglio, evidente provento dell’attività illecita effettuata. Venivano pertanto sequestrati circa 25 euro.

Inoltre, all’interno del portafogli del 28enne veniva rinvenuta, in un involucro in cellophane, della marjuana che lo stesso nigeriano dichiarava essere per uso personale. Veniva pertanto segnalato ai sensi dell’art. 75 del DPR 309/90 alla locale Prefettura come assuntore abituale di sostanza stupefacente.

Dal momento che i due nigeriani risultavano recidivi nell’attività di parcheggiatore abusivo, venivano denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Perugia ai sensi dell’art 7 comma 15 bis del Codice della Strada, ed emesso nei loro confronti l’Ordine di allontanamento del Sindaco.

 

1 Commento

  1. dopo tutte queste denunce come dicono a Roma ” gli trema tutto il pizzo della sottana” di sicuro!!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*