Fede e scienza, convegno il 28 in Sala della Conciliazione

ASSISI – “Innovazione e ricerca nei sentieri della materia e dello Spirito”, se ne discuterà nella Sala della Conciliazione in un convegno in programma per il 28 giugno con inizio alle 9. Un appuntamento in cui si confronteranno Fede e scienza in una visione di conservazione del Creato.

Tra i relatori Francesco Bindella, teologo, che parlerà di pneumatologia biblica e fisica moderna, Domenico Capodilupo che spiegherà come trasformare in risorsa i rifiuti, Alberto Carpinteri che affronterà il tema del “Terremoto e neutroni: dalla formazione degli oceani alla corretta dotazione della Sindone”, Franco Cotana che parlerà di ambiente ed energia, Ubaldo Mastromatteo che illustrerà la visione razionale e teologica del Creato per don Carlo Borghi, sacerdote e scienziato, Emilio Santa Maria che parlerà di norme ed etica e Francesco Celani presenterà una relazione “Dai neutroni del Gran Sasso alla ricerca della perla preziosa del guadagno energetico”.

Stefano Murace, presidente della fondazione “Futura Onlus” consegnerà a Francesco Celani, candidato al premio Nobel per la Pace per la metodologia “Live Open Science”, il logo della “Live Open Science for Peace”, realizzato dal disegnatore ternano Roberto Lancia.

Durante il convegno, inoltre, verrà esposto il quadro dell’artista ternano Otello Fabri, raffigurante la Cascata delle Marmore, dove è protagonista la forza dell’acqua, simbolo biblico della sapienza ma anche della  sua trasformazione in energia, che lì avviene dal secolo scorso, e dell’amore puro (l’acqua che si trasforma in schiuma). Le due donne, che spesso compaiono nelle opere di Fabri sono un simbolismo duale che ben si adatta al convegno materia-spirito, scienza-fede.

Al termine dei lavori, in programma la santa messa per la savalguardia del Creato presso il santuario della Chiesa Nuova celebrata da padre Gualtiero Bellucci.

L’iniziativa è organizzata da Claudio Pace e gode del patrocinio del Comune di Assisi e del contributo delle de “Il Presidio, Centro studi teologico, biblico, pneumatologico”, della pro loco di Santa Maria degli Angeli, della Fondazione Sorella Natura, dell’associazione Passione Bicicletta e del Centro Studi Malfatti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*