Festa del Voto, Santa Chiara esempio di fraternità e speranza

Festa del Voto, Santa Chiara esempio di fraternità e speranza

Festa del Voto, Santa Chiara esempio di fraternità e speranza. La Città di Assisi si appresta a vivere la Festa del Voto che, come di consueto, verrà celebrata nella giornata del 22 giugno nel ricordo della liberazione della città di Assisi dall’assedio delle truppe imperiali – di cui facevano parte anche truppe saracene – durante la fase più accesa del conflitto contro la sede Apostolica, grazie alla potente preghiera di intercessione di Santa Chiara.

La Festa del Voto è stata reintrodotta dal 1933 da Arnaldo Fortini e, da allora, ha costantemente mantenuto nell’organizzazione, sia del Comune che delle Autorità religiose locali che congiuntamente hanno di volta in volta condiviso programmi e azioni.

“La Festa del Voto è una delle tradizioni identitarie di Assisi, in cui la Città si ritrova con la sua Santa Chiara, ricordando la propria storia, ma soprattutto facendo vivere i valori francescani “ ha affermato il Sindaco di Assisi Stefania Proietti “Anche quando tutto sembra perduto, la fede, l’umile preghiera di Chiara consentirono la liberazione della Città e di tutta la sua popolazione dal pericolo imminente della guerra, che avrebbe portato morte e sofferenza.

E’ commovente riflettere, anche in questa occasione, su quanto amore i nostri Santi Francesco e Chiara, abbiano sempre manifestato nei confronti della loro Città. Oggi come allora il loro esempio ci guidi verso un autentico spirito cristiano che metta al primo posto, sempre e in ogni contesto, la fraternità e l’umanità, l’accoglienza e la carità nei confronti di chi è il più povero, debole e oppresso.”

LEGGI ANCHE: Festa del voto, Assisi riceve il premio Chiara Lubich per la fraternità

L’edizione 2018, per volere e con il supporto dell’Amministrazione Comunale, si è aperta con una interessante iniziativa coordinata dall’Associazione Guide Turistiche dell’Umbria, tenutasi nei giorni 16 e 17 giugno presso Sant’Angelo in Panzo come anteprima alla Festa del Voto. “Chiara e Agnese sorgente di Fede a Sant’Angelo in Panzo – dichiara Maddalena D’Amico Presidente dell’Associazione G.T.U. – ha rappresentato un momento di grande partecipazione spirituale e popolare al tempo stesso in quanto l’itinerario storico drammatizzato e sceneggiato volto a ricordare i passi mossi dalle sorelle Santa Chiara e Agnese alla sequela del Vangelo, prima del definitivo trasferimento a San Damiano, ha voluto far immergere i partecipanti nell’atmosfera originaria in cui le due sorelle vissero quei momenti unici e indelebili per la loro e la nostra storia”.

La rappresentazione, nell’ambito del progetto Assisi Rinnovata, curata da Commedia Harmonica in collaborazione con la Parrocchia di San Rufino e con la famiglia Marconi, è stata realizzata in collaborazione con l’Amministrazione Comunale che ha visto la partecipazione di circa 200 persone ed è stata l’occasione per valorizzare i luoghi, le memorie e le tradizioni legate alla storia della Città di Assisi.

Per la giornata del 22 giugno il programma prevede alle ore 5.45 in piazza del Comune, il suggestivo Inno di Assisi eseguito dagli Araldi con Chiarine dal Palazzo Comunale, seguito alle ore 6.00 dal Suono a festa della campana delle Laudi e delle altre campane della Città per ricordare la liberazione di Assisi.

In serata, presso la piazza di San Rufino, alle ore 20.30 il corteo religioso partirà per la solenne processione per unirsi, in Piazza del Comune, a quello civile dove avrà luogo la “Lettura dell’Ordinanza del Consiglio Comunale con cui il 26 maggio 1644 veniva istituita la “Festa del Voto” con il saluto del Sindaco; alle ore 20.45 alla Basilica di S. Chiara si terrà il “Saluto delle Sorelle Clarisse e l’Omaggio floreale del Sindaco”, a seguire presso il Santuario di S. Damiano, l’Offerta dei ceri da parte del Sindaco, la Celebrazione di Compieta e l’Esortazione del Vescovo con il consueto saluto del Ministro Provinciale dei Frati Minori dell’Umbria e Sardegna. (info: Cerimoniale: Tel. 075.8138641 – Email: cerimoniale@comune.assisi.pg.it; cultura@comune.assisi.pg.it). La Città di Assisi per l’occasione sarà illuminata a fiaccole grazie alla collaborazione dell’Ente Calendimaggio.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*