Lesioni gravi alla figlia, indagato un uomo di 59 anni

il gip di Perugia ha emesso un’ordinanza di divieto di avvicinamento

Lesioni gravi alla figlia, indagato un uomo di 59 anni

Lesioni gravi alla figlia, indagato un uomo di 59 anni

Un uomo di 59 anni è stato indagato per aver causato lesioni gravi alla propria figlia. La ragazza, dopo un’aggressione, è stata curata in ospedale e le è stata data una prognosi di 25 giorni. L’episodio è avvenuto all’inizio di novembre e, secondo gli investigatori, l’uomo avrebbe attaccato la figlia “per futili motivi”, insultandola e percuotendola.

Dopo l’aggressione, la giovane si è recata al pronto soccorso, dove le sono state diagnosticate le lesioni. A seguito di questo episodio, il gip di Perugia ha ritenuto sussistenti i gravi indizi di colpevolezza e le esigenze cautelari in ordine al delitto contestato. Di conseguenza, ha emesso un’ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento all’uomo.

Il divieto di avvicinamento impone all’uomo di mantenere una distanza di almeno 200 metri dalla figlia e di non comunicare con lei. Questa misura è stata notificata dal personale del commissariato di polizia di Assisi.

Questo caso sottolinea l’importanza delle misure cautelari nel proteggere le vittime di violenza domestica e nel garantire che gli aggressori siano tenuti responsabili delle loro azioni. La sicurezza e il benessere delle vittime sono di primaria importanza e le autorità stanno lavorando per garantire che vengano prese tutte le misure necessarie per proteggerle.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*