Matematica sotto l’albero, 150 giovani campioni si sono sfidati a colpi di ingegno

Matematica sotto l’albero, 150 giovani campioni si sono sfidati a colpi di ingegno

Matematica sotto l’albero, 150 giovani campioni si sono sfidati a colpi di ingegno “Matematica sotto l’albero” è diventato ormai un appuntamento attesissimo nell’ambito delle attività di  orientamento che il Liceo Scientifico annesso al Convitto Nazionale “Principe di Napoli” rivolge ai ragazzi del territorio.

Si tratta di una gara di matematica riservata agli Istituti Secondari di 1° grado che ha lo scopo di destare interesse per la matematica, vista come opportunità per lavorare in squadra. L’obiettivo della gara non è individuare i giovani più “dotati” in matematica, come avviene nelle gare individuali, bensì evidenziare, attraverso il divertimento e il gioco, l’importanza della collaborazione nella soluzione dei problemi e l’utilità di riconoscere e correggere i propri errori attraverso il confronto. Ogni istituto può iscrivere squadre composte da 7 studenti di terza media.

Anche quest’anno, nel pomeriggio del 14 dicembre, 150 giovani campioni hanno disputato una bellissima gara sfidandosi a colpi di ingegno. Tutti sono stati bravissimi ma alla fine il campo ha decretato i seguenti vincitori:

La squadra n. 4 della scuola Galeazzo Alessi (primo classificato)

La squadra n. 3 della scuola Galeazzo Alessi (secondo classificato)

La squadra n. 3 della scuola Colomba Antonietti (terzo classificato).

I vincitori verranno premiati il 16 dicembre presso la sala Teatro del Convitto Nazionale durante l’Open Day del Liceo Scientifico annesso.

Si ringraziano i docenti che hanno contribuito alla stesura del testo di gara, all’organizzazione e allo svolgimento dell’evento stesso, i tecnici che hanno allestito la sala con lim e proiettori che hanno permesso di visualizzare l’andamento della gara istante per istante, il personale ATA, gli alunni e gli ex alunni sempre pronti a dare una mano, la Cedium libri, la Zanichelli e gli altri rappresentanti editoriali  che hanno contribuito ai premi per i ragazzi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*