Pettirossi, di fronte alla sordità, apriamo noi il confronto con lavoratori e imprese

Assisi piazza del Comune

da Simone Pettirossi Pd Assisi
Di fronte alle nostre proposte concrete (Fondo di garanzia comunale, cofinanziamento contratti di solidarietà, rimodulazione della tassazione per favorire le imprese che assumono, Consiglio aperto, ecc.) l’Assessore Massucci non ha saputo fare altro che rispondere in modo arrogante, vago e con una maleducazione non adatta al ruolo istituzionale che ricopre. Noi andiamo tranquillamente avanti per la nostra strada. Sarà il PD di Assisi a supplire alle carenze dell’Amministrazione comunale.

Già in primavera organizzeremo un Convegno aperto a cui invitare aziende e lavoratori del territorio, coinvolgendo i rappresentanti delle istituzioni sovracomunali, i rappresentanti delle categorie e dei sindacati. Sarà l’occasione per ascoltare chi è in prima linea ogni giorno, per informare sugli strumenti già disponibili (nazionali, regionali e provinciali), per individuare, insieme a loro e insieme a esperti del settore, le misure più efficaci che il Comune potrebbe attivare.

Ci vuole una bella faccia tosta, poi, a parlare di IMU sulle attività produttive!!! Sono stati infatti i consiglieri di maggioranza, nella seduta dell’11 aprile 2013, a votare l’aumento delle aliquote sulle seconde case e sulle attività produttive. Non certo noi, che invece abbiamo votato contro!!! Basta vedere gli atti (D.C.C. n. 33/2013 allegata). Appare inquietante, infine, che questi amministratori comunali continuino a pensare che ad Assisi lo sviluppo economico possa ancora essere fondato sul cemento e sul mattone!!!

Pensare che il nuovo PRG, con questa crisi dell’immobiliare, basti a rilanciare l’economia è una vera e propria “bufala”, che manifesta un totale distacco dalla realtà. Ma non lo vedono che i palazzoni che hanno fatto costruire e con cui hanno purtroppo deturpato il nostro paesaggio, oggi sono in gran parte invenduti???

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*