Presentato il libro “I miracoli esistono solo per quelli che ci credono”

Presentato presso il Cenacolo Francescano il libro “I miracoli esistono solo per quelli che ci credono”, di Martine Brochard, nota attrice cinematografica, che ha inteso raccontare con quest’opera la sua storia personale, attraverso il flusso continuo di emozioni e ricordi (l’infanzia, il lavoro, gli amori), integrandola con le poesie “delicate” di suo padre, Roger Brochard, e con frammenti di testi teatrali del marito e di favole scritte da lei stessa.

L’iniziativa culturale è stata promossa dall’assessore alla P.I., Francesco Mignani, in collaborazione con l’Aucc di Assisi, il Cesvol dell’Umbria, la Pro loco di Santa Maria degli Angeli, l’Associazione del “Piatto di Sant’Antonio”, la libreria Edison, il Ctf e l’Associazione “Punto Rosa”.

Al tavolo dei relatori il presidente della III Commissione Consiliare del Comune di Assisi, Claudia Travicelli, in rappresentanza dell’assessore Mignani, Daniela Fanelli della Sezione Aucc di Assisi e Silvana Pacchiarotti di “Punto Rosa”.

Il commento all’opera è stato del professor Giovanni Zavarella, che ha sottolineato, tra l’altro, come già nel titolo il libro racchiude l’intero sapere “rammentandoci che il miracolo non è altro che la meraviglia dell’occhio, del cuore, della mente, e pertanto, per essere vissuto nella sua dimensione spirituale, deve essere metabolizzato dalla fede, nella fede”.

Nel libro, alcuni preziosi contributi, come quello di Padre Valentino Davanzati della Compagnia di Gesù, che “non ci presenta una Santa, ma una cristiana cattolica, una donna che ha detto il suo “sì” a Cristo, e lo ripete continuamente”.

Martine Brochard è nata a Parigi nel 1946. Ha studiato danza classica e jazz. Ha iniziato a lavorare giovanissima per la televisione, il teatro, il cinema, dove ha debuttato nel capolavoro di François Truffaut “Baci rubati” (1968). Ha pubblicato due raccolte di racconti per ragazzi: “La gallina blu e altri racconti” e “Zaffiretto il vampiretto e altri racconti”, edite dalla Casa Editrice Mursia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*