Progetto Natale 2014, interviene Confcommercio dopo note sindaco

da Confcommercio
Leggiamo sugli organi d’informazione le note del nostro primo cittadino relative al progetto del Natale 2014 ed apprendiamo che lo stesso comune di Assisi intende intervenire con una somma di € 30.000. Questo chiarimento è importante e ci impone delle riflessioni : il progetto delle luminarie di Natale per tutto il territorio comunale che abbiamo sottoposto all’ amministrazione nella persona del Sindaco, e del Vice Sindaco ha un costo complessivo di 67.979,00 iva compresa, a questa cifra va aggiunta la somma di € 7.700,00 destinata ai concerti di capodanno organizzati dal Sindaco di cui non sappiamo altro e non abbiamo ancora dati certi di spesa per gli alberi delle piazze di Assisi e Santa Maria degli Angeli, chi provvede agli addobbi ed a spese di chi?

Il 29/11/13 abbiamo inoltrato la richiesta di patrocinio per la manifestazione Assisi Città dei Presepi, ad oggi nessuna risposta ci è pervenuta , questa manifestazione non costa un euro al comune e crea un percorso di accoglienza turistica e valorizza tutta la città contribuendo a creare il clima dell’attesa del natale. Senza dubbio le priorità dell’amministrazione comunale non sono il patrocinio delle manifestazioni della Confcommercio o la programmazione di eventi di accoglienza turistica.

Ad oggi 14 novembre in CONFCOMMERCIO non risulta nessun incarico per la realizzazione delle luminarie natalizie e apprendiamo dello stanziamento di 30.000 euro voluti dal Sindaco solo dagli organi di stampa, nessuna nota della cifra stanziata dal comune per le luminarie è stata recapitata presso i ns uffici. Ad onor del vero negli incontri fatti con il Sindaco ed il Vice Sindaco l’unica cifra certa erano 15.000 euro deliberati dall’ex assessore al bilancio Massucci più 2700 euro del concerto di fine anno non effettuato nel 2013. Di questa somma 7.700 euro sono per i concerti di fine anno, 2.500€ ci sono stati liquidati come contributo residuo del Natale 2013 ed altri 2.500€ sono stati impiegati per raggiungere la somma da versare alla fondazione Perugia Assisi, perciò a conti fatti la rimanenza è di 5000 euro.

Quindi l’unica alternativa è aspettare il 30 novembre data entro la quale verrà fatto l’assestamento di bilancio…. vorremmo ricordare al nostro primo cittadino che le festività natalizie non sono un eventualità sporadica che si palesa ogni lustro e che tanto meno non possiamo aspettare il 30 novembre per poter firmare il contratto con la ditta che monterà le luminarie natalizie perché non ci verrebbe offerta la garanzia dell’accensione per il 7 dicembre, data tradizionale dell’accensione delle luminarie. Per questo motivo la Confcommercio, associazione commercianti di Assisi e Valfabbrica declina l’impegno tradizionale di occuparsi delle luminarie natalizie e passa la palla al Sindaco ed al Comune di Assisi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*