Radio Subasio, arriva Laura Pausini, intervista in diretta con presenza di pubblico

Radio Subasio, arriva Laura Pausini, intervista in diretta con presenza di pubblico

Radio Subasio, arriva Laura Pausini, intervista in diretta con presenza di pubblicoL’artista sarà negli studi di Assisi il 14 giugno dalle 16,00. Da quando è stato annunciato, in radio e sui social, l’entusiasmo fra gli ascoltatori di Radio Subasio è alle stelle! Giovedì 14 giugno, dalle 16, Laura Pausini sarà ospite negli studi dell’emittente ad Assisi per un’intervista alla presenza del pubblico.

Radio Subasio, 40 i fan che potranno assistere all’intervista

Saranno 40 i fan ai quali verrà data l’opportunità di partecipare al contest web, così da seguire da vicino l’appuntamento condotto da Roberto Gentile, in sinergia con Leonardo Fabrizi chiamato ad interagire con i social.

La selezione della rosa dei fortunati ‘premiati’ con l’esclusivo Pass Invito, avviene come sempre casualmente, previa compilazione del form pubblicato sul sito e sulla pagina FB.

LEGGI ANCHE: Laura Pausini, lunghe file di fan

Radio Subasio, richieste anche dall’estero

Inutile dire che sono state avanzate una marea di richieste, da ogni parte d’Italia … alcune addirittura dall’estero. D’altra parte l’occasione è ghiottissima! L’ospitata di Laura Pausini arriva mentre è in rotazione radio il suo “E.Sta.A.Te”, terzo singolo estratto dall’ultimo album, “Fatti sentire”, che arriva dopo “Non è detto” e “Frasi a metà”.

A corredo del brano, che ben introduce il clima leggero e vacanziero dell’estate ormai alle porte, anche il videoclip girato a Miami da Leandro Manuel Emede.

Radio Subasio, ripercorrendo il vissuto di Laura

E come nelle immagini si racconta di un viaggio on the road, in compagnia degli amici con i quali condividere non solo il percorso, ma anche il traguardo … in qualunque luogo esso sia, attraverso le parole si potrà ripercorrere molto del vissuto di Laura.



Percepita come una delle artiste internazionali più amate, ha conservato la freschezza della ragazzina di un tempo … dal 1993, anno in cui vinse il Festival di Sanremo nella sezione Novità con il brano “La solitudine” ad oggi, nell’imminenza del doppio appuntamento di Roma, il 21 e il 22 luglio al Circo Massimo.


Chi è Laura Pausini
Biografia • Voce italiana nel mondo Laura Pausini nasce a Solarolo in provincia di Ravenna il 16 maggio 1974, ma si dovrà attendere il 25 febbraio del 1993 per assistere alla sua nascita artistica. Laura da piccola canta nel coro della sua Chiesa e nel tempo libero si diverte a duettare con il padre Fabrizio nelle serate di piano-bar. Intanto partecipa a vari concorsi in Emilia Romagna, ma la grande occasione arriva nel 1991, quando passa con successo le selezioni per partecipare al festival di Castrocaro. Laura colpisce per la potenza della voce e il produttore Marco Marati la porta nel 1993 al Festival di Sanremo, dove il brano “La solitudine” le regala l’emozione di salire sul podio nella sezione giovani. Questo le permette di concorrere tra i big già l’anno seguente, quando con “Strani amori” si aggiudica il terzo posto. Saranno le classifiche a regalarle ancora una volta la prima posizione. Come i più grandi nomi del panorama musicale italiano, come Ramazzotti, Paoli e Zucchero, anche la Pausini conquista il mercato discografico estero, che l’allontana dall’Italia per circa due anni. Sarà soprattutto la Spagna ad apprezzare le dolci sonorità della sua musica e così in breve tempo esce il suo primo disco in lingua spagnola (1994). Tanti i riconoscimenti che le vengono assegnati da questo momento. La sua “Strana amori”, in versione spagnola, sale in vetta alla graduatoria delle Hot Latin Tracks di Billboard, successo che la conduce immediatamente al primo posto della classifica delle rivelazioni femminili del ’95, il secondo posto è per Mariah Carey. Stesso anno, altro premio: l’Oscar della musica, il Word Music Award, le viene consegnato a Montecarlo per aver venduto il maggior numero di dischi nel mondo. Laura è tra i più apprezzati cantanti di lingua latina presenti in America: ottiene a Miami il premio Lo Nuestro, cui segue il Globo di platino per essere la prima cantante non spagnola ad aver raggiunto il milione di copie vendute in Spagna. E’ il 1996 e la seconda creatura musicale della Pausini nasce in versione poliglotta: “Le cose che vivi” viene infatti pubblicato in italiano, spagnolo e brasiliano (quest’ultima versione contiene tre brani in portoghese). Arriva per Laura il momento di guardare in faccia i milioni di fans che la seguono, e così dalla Svizzera parte il suo primo tour mondiale: il World Wide Tour ’97. Ogni concerto registra il tutto esaurito, da Parigi a Lisbona, da Rotterdam a Madrid, da Bruxelles a Montecarlo. I dischi di platino sono 80, innumerevoli i piccoli e grandi riconoscimenti. Il 15 ottobre 1998 esce “La mia risposta” in oltre 50 paesi del mondo e in duplice versione (italiana e spagnola). Intanto l’attende nuovamente l’America, dove registra “One more time”, il brano portante della colonna sonora del film con Kevin Costner e Paul Newman intitolato “Message in a bottle”. Come accade spesso per la promozione di un albumi, anche “La mia risposta” porta Laura in tour, questa volta più breve e solo in Europa, per permetterle di correre negli USA, dove l’attende David Foster, già produttore di Barbra Streisand, Celin Dion e Mariah Carey. Il 15 settembre 2000 esce il disco che prende il nome dal brano che Biagio Antonacci ha scritto per lei: “Tra te e il mare”. Il 12 ottobre 2001 esce il suo primo “Best of” italiano ufficiale: “Laura Pausini- The best of…E ritorno da te”. A Laura ora non tocca che conquistare gli States: il 5 novembre 2002 esce in America il suo primo disco in lingua inglese, “From the inside”, a cui stavano lavorando cantante e produttori, da ben due anni. Nel 2004 esce il nuovo album che prende il nome dal singolo “Resta in ascolto”, che lo precede, brano scritto da Laura stessa insieme a Daniel e Cheope. Il passo nel percorso artistico questa volta assume connotazioni leggermente rock. Nel nuovo cd, anche brani di Vasco Rossi (“Benedetta Passione”), Biagio Antonacci (“Vivimi”) e Madonna. Dopo il disco “Io Canto” (2006) composto interamente da cover di canzoni italiane e un live San Siro 2007″ (2007), torna con un album di inediti nel 2008 dal titolo “Primavera in anticipo” (Primavera Anticipada, nella versione spagnola). Considerata una delle più grandi star italiane nel mondo, a 34 anni ha venduto oltre 40 milioni di dischi, aggiudicandosi ben 160 dischi di platino. Nel 2009 Laura Pausini sostiene le popolazioni vittime del terremoto in Abruzzo partecipando al brano “Domani 21/04.09”; organizza poi il concerto “Amiche per l’Abruzzo” dal quale l’anno successivo viene ricavato un DVD. A metà del mese di settembre 2012, annuncia di essere incinta e di aspettare una bambina: il padre è il compagno Paolo Carta. Torna nel 2015 con un nuovo disco di inediti dal titolo “Simili”.

Assisi 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*