Redipuglia, Papa sceglie Lampada San Francesco come simbolo pace

 
Chiama o scrivi in redazione


Papa Francesco ha scelto di donare, come simbolo di pace, agli ordinari militari e ai vescovi presenti domani a Redipuglia la lampada “Luce di San Francesco”, che verrà accesa nelle rispettive Diocesi durante le celebrazioni di commemorazione della Prima Guerra Mondiale. La lampada donata dal Santo Padre è offerta dal Sacro Convento di Assisi, mentre l’olio dall’Associazione Libera di Don Luigi Ciotti.

“La comunità francescana conventuale di Assisi ringrazia il Santo Padre per questo gesto di attenzione che potrà aiutare a comprendere l’importanza di essere portatori di luce e strumenti di pace”, ha dichiarato padre Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi.

La lampada è un’opera, che cerca di restituire l’essenzialità del messaggio francescano attraverso i materiali: la purezza del vetro, la forza dell’olio e la luce della fiamma. La base riporta le parole della Preghiera Semplice: “dove sono le tenebre che io porti luce”. La Luce di San Francesco di cui un esemplare arde presso la tomba del Santo di Assisi richiama le parole di Tommaso da Celano: “Subito offrì denaro a un sacerdote, perchè provvedesse una lampada e l’olio, e la sacra immagine ne rimanesse priva, neppure per un istante, dell’onore, doveroso, di un lume”.

L’olio Extravergine di Oliva Libera Terra è prodotto con le olive che provengono dagli oliveti confiscati alle mafie in Sicilia ed in Puglia, gestiti dalle cooperative sociali aderenti al progetto Libera Terra.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*