Regionali 2015, Claudio Ricci ringrazia Salvini e Candiani della Lega per il sostegno

L’Umbria, cita Claudio Ricci (candidato presidente della Regione), può diventare un “modello nazionale” con la ricomposizione di un grande centro moderato e popolare (che sarà sperimentato con le tre liste civiche per l’Umbria Popolare, Cambiare in Umbria e Ricci Presidente) più la Lega Nord Noi con Salvini la cui “chiarezza di idee e vicinanza a persone, progetti per il territorio e tematiche per sicurezza, legalità e lavoro” rappresenta un’area molto ampia (trasversale e sociale).

Un “modello alla francese” (centro popolare più area sociale trasversale) che si fonda solo sulle persone che si mettono al servizio per le comunità e fanno molto, diminuendo le tasse, sviluppando lavoro e dignità nonché chiarezza e legalità. Claudio Ricci ringrazia molto la Lega Nord che con Matteo Salvini (oggi sui quotidiani nazionali) e Stefano Candiani (commissario regionale in Umbria) sta sostenendo un progetto di cambiamento per la Regione (in attesa che, auspicabilmente, chi vuole davvero cambiare aderisca a questo progetto politico).

Ormai la rete territoriale, Noi per il Cambiamento con Ricci Presidente, si sta allargando molto: oltre 400 riferimenti consolidati, oltre 100 amministratori comunali coinvolti, oltre 100 comitati territoriali, già 120 incontri pubblici svolti (da ben 15 mesi) e circa 70 disponibilità a candidarsi nelle liste civiche (sono in corso in questi gironi i dialoghi individuali). Le tre liste civiche (blocco moderato) più la Lega Nord Noi con Salvini possono in Umbria rappresentare il Cambiamento è vincere le regionali (in attesa che altri gruppi politici decidano … prima che il tempo concluda il suo itinerario … ineluttabilmente verso le urne elettorali nel maggio 2015).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*