Tre romeni denunciati per furto e ricettazione

L’attività di contrasto intrapresa dai Carabinieri della Compagnia di Assisi per arginare il fenomeno dei furti ha permesso di conseguire altri significativi risultati.

I militari della Stazione di Valfabbrica, impegnati nel controllo del territorio e nel contrasto alla delinquenza comune hanno denunciato ieri pomeriggio tre rumeni responsabili a vario titolo del furto e della ricettazione di numerosi articoli utilizzati per la cosmesi e la cura del corpo, trafugati nel corso del pomeriggio dal supermercato “INCOOP” di Valfabbrica.

La prima ad essere fermata dai Carabinieri è stata una nomade trovata in possesso di numerosi confezioni di shampoo e bagnoschiuma per un valore complessivo di circa 100 euro: la refurtiva recuperata è stata prontamente riconsegnata al titolare dell’esercizio commerciale.

Lodevole è stato l’intuito e l’acume investigativo dei militari che sono riusciti a risalire nell’immediatezza anche al mezzo di trasporto utilizzato dalla donna e da due suoi connazionali, tutti domiciliati a Roma presso il campo nomadi della Magliana venuti appositamente in trasferta in Umbria per fare razzia nei supermercati della zona.

L’immediata perquisizione dell’autovettura ha permesso di rinvenire all’interno dell’abitacolo della macchina un centinaio di deodoranti accuratamente occultati all’interno di un sacco di plastica nero, verosimile provento di furto consumato ai danni di negozi del posto.

Per la giovane è scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria in relazione al furto consumato ai danni del supermercato mentre i suoi due connazionali dovranno rispondere della ricettazione degli altri articoli sulla cui provenienza sono tutt’ora in corso gli accertamenti da parte dei militari.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*