Ruba pneumatici a Bastia Umbra, denunciato dalla Polizia di Assisi

BASTIA UMBRA – Gli agenti del Commissariato di Assisi, diretto dal Commissario Capo della Polizia di Stato Francesca D. Di Luca, nella tarda serata di ieri sono riusciti a scoprire l’autore del furto di 6 pneumatici perpetrato ai danni di un uomo bastiolo che ne aveva denunciato qualche ora prima la sottrazione dalla rimessa della propria abitazione di Bastia. La Volante, intervenuta prontamente sul posto, procedeva ad un attento sopralluogo e agli opportuni rilievi, procedendo altresì all’acquisizione dei filmati dell’impianto di videosorveglianza della proprietà.

Da un attento esame del materiale video registrato gli agenti dell’Ufficio Anticrimine, riuscivano immediatamente a riconoscere l’uomo che con una zappa in mano si introduceva nel cortile dell’abitazione la prima volta per effettuare un sopralluogo e una seconda volta, circa un’ora dopo, per prelevare le gomme e portarle, imbracciandole, in direzione della sua autovettura lasciata parcheggiata all’esterno del cortile.

L’uomo, di circa 45 anni, veniva identificato dagli agenti per P.G. albanese da tempo residente a Petrignano e da settembre scorso diventato cittadino italiano, ex imprenditore edile, da tempo senza stabile occupazione con diversi precedenti per lesioni, minaccia, ingiurie, danneggiamento e molestie alle persone, per questo già da tempo noto agli Uffici di Polizia. Raggiunto sotto la sua abitazione dagli agenti, veniva condotto presso gli Uffici del Commissariato. Inutili le sue dichiarazioni di estraneità ai fatti che gli venivano contestati. Di fronte all’evidenza delle immagini che lo coglievano sul fatto l’uomo non ha potuto fare altro che allargare le braccia e confessare. Ormai scoperto conduceva gli agenti presso un capannone sito nella zona industriale di Bastia dove ben nascosti nel portabagagli e nell’abitacolo di una autovettura rinvenivano i 6 pneumatici rubati che tornavano, nel giro di poche ore, nelle mani del legittimo proprietario. Inevitabile per lui la denuncia per furto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*