San Francesco, sindaco Roma accende lampada su tomba santo

Il sindaco di Roma, Ignazio Marino, ha acceso stamani la lampada votiva che arde sulla tomba di San Francesco d’Assisi, con l’olio offerto quest’anno dalla Regione Lazio. La santa messa celebrata nella Basilica Superiore dal Cardinale Agostino Vallini, vicario per la diocesi di Roma per Papa Francesco.

“La popolazione della Regione Lazio – ha detto Marino – chiede di benedire questo olio perché arda come segno di fede e gratitudine al serafico Poverello”.

Ad invitare il sindaco di Roma ad accendere la lampada “a nome di tutti i comuni d’Italia e della Regione Lazio” è stato il custode del Sacro Convento, padre Mauro Gambetti.

Oggi dopo 75 anni – ha detto padre Gambetti – siete nuovamente qui presso la tomba del Poverello per l’offerta dell’olio”.

“Avanti, avanti Italia, unita!” è stato poi il suo incoraggiamento rivolto a tutti gli italiani. “A nome dei comuni del Lazio e in rappresentanza dei Comuni, delle Province e delle Regioni italiane – ha affermato il sindaco di Roma, rivolgendosi a San Francesco – rinnovo l’offerta dell’olio e accendo la lampada votiva in onore dell’amore che tutta Italia ha per te. Vigila su di noi, illumina i governanti, dona lavoro, prosperità e pace a tutti gli italiani”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*