📰 Rassegna stampa 📰 – Sicurezza, ecco nuove telecamere, installazioni nelle frazioni

 
Chiama o scrivi in redazione


Come fa Claudio Ricci a dimenticarsi che è stato sindaco di Assisi?

Sicurezza, ecco nuove telecamere, installazioni nelle frazioni

Dopo Merkel e Juan Manuel Santos arriva il presidente Antonio TajaniASSISI – IN TEMPO DI FURTI la videosorveglianza può essere un aiuto per le forze dell’ordine e un deterrente per i soliti ignoti. La giunta comunale ha deciso di rafforzare il sistema di telecamere presente in tutto il territorio comunale in un’ottica di spendere risorse ed energie finalizzate all’affermazione e al rispetto della legalità e della sicurezza dei cittadini.

LE NUOVE installazioni delle telecamere sono previste a Santa Maria degli Angeli (giardini pubblici, piazza Almirante, via Patrono d’Italia, via Di Vittorio), Rivotorto (giardini pubblici, piazza Antichi Sapori), Palazzo (giardini pubblici presso il Cva, piazza centrale e chiesa) e Tordibetto (centro).

CON LA STESSA delibera, anche per motivazioni tecniche, la giunta ha deciso di dare priorità alla messa in opera delle videocamere a Santa Maria degli Angeli e Palazzo, vicino al Cva, all’incrocio tra piazza Figli di cambio e via Michelangelo.

IN AUTUNNO anche gli impianti di Rivotorto e Tordibetto dovrebbero entrare in funzione; particolarmente attesa quella nella zona di Tordibetto dove nel tempo si sono registrati diversi furti in abitazione. APPENA saranno installate queste telecamere l’intero sistema di videosorveglianza del territorio comunale potrà contare su un totale di 99 dispositivi dislocati nei punti più critici e delicati della città. Il costo complessivo dei lavori inseriti nel progetto è di 54.900 euro.

«QUESTA amministrazione ha sempre messo al primo punto la sicurezza delle persone e del patrimonio cittadino e lo continua a fare anche con quest’ultimo provvedimento di giunta – spiega il vicesindaco Valter Stoppini –. Il controllo del territorio attraverso le telecamere ha un fine anche di prevenzione perché scoraggia la microcriminalità e quindi tutela la tranquillità delle comunità e inoltre garantisce una migliore vivibilità delle nostre strade, delle nostre piazze e dei nostri vicoli».

FURTO. Ancora un furto ai danni di bar, il terzo nel territorio assisano-bastiolo in pochi giorni dopo i due a Bastia Umbra e a Santa Maria degli Angeli, con l’utilizzo di tombini in ferro per aprire porte. Stavolta il colpo sarebbe stato messo a segno intorno alle 4.40 del mattino da una persona travisato da un passamontagna, entrato d una porta laterale. Da quantificare il bottino. Indagini in corso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*