“Sogno di mezza estate”, Lyrick al completo per giovani audiolesi

assisi
Teatro Lyrick

ASSISI – Un pieno di emozioni per i giovani audiolesi che, superati legati alla disabilità hanno costituito una Compagnia teatrale e sabato sera hanno raccolto un lungo applauso da 900 persone, quante ne contiene il Teatro Lyrick di Assisi. Un successo non solo di partecipazione, ma anche tanti commenti positivi per la performance dei giovani attori da parte di un pubblico competente. “ Il successo che i ragazzi hanno ottenuto è strameritato, non ha segreti: loro si sono preparati con prove che hanno richiesto sacrifici di ogni genere- dice Claudio Mariottini il presidente di FIADDA, l’associazione che sostiene le famiglie dei bambini audiolesi – Proprio per dare più rilievo alla serata abbiamo voluto pensare anche ai bambini più disagiati che sono ospiti dell’Istituto Serafico, versando una parte dell’incasso del Lyrick. il nostro contributo servirà per l’acquisto di apparecchiature per la riabilitazione n
Alla serata hanno partecipato anche il sindaco di Assisi Claudio Ricci e il Direttore della S.C. di Otorinolaringoiatria del S. Maria della Misericordia Prof. Giampietro Ricci.
Chiamati sul palcoscenico , al termine della rappresentazione della commedia “ Sogno di una notte di messa estate”, curata da Domenico Madera, Ricci ha ricordato : “ Il teatro deve saper regalare emozioni, trasmettere energia, ed i giovani attori ci sono riusciti. E’ stata una serata che entra di diritto nella storia di questo teatro, perché qui si esibiscono professionisti dello spettacolo, e il livello di questi giovani appassionati di teatro è stato davvero commovente”.
Sull’efficacia della tecnologia e della riabilitazione si è soffermato il Prof Giampietro Ricci:” Conosco personalmente tutti i giovani che hanno recitato, e vederli superare questa prova è motivo di orgoglio per me e per tutti i collaboratori della Clinica di Otorino. Il nostro lavoro quotidiano ha necessità di vivere queste realtà assistenziali”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*