Tibor Kauser (Ungheria), nuovo ministro generale dell’OFS

Nel corso del  Capitolo elettivo celebrato oggi in Assisi, è stato eletto il nuovo ministro generale dell’OFS Tibor Kauser (Ungheria, 55 anni) e tutti membri della Presidenza del Consiglio Internazionale che resteranno in carica  per il prossimo sessennio (2014-2020).

Tibor, eletto al primo scrutinio, era già membro della precedente Presidenza nella quale ha coperto, nei sei anni del mandato, il ruolo di Consigliere per la lingua Inglese. Egli diviene il quarto ministro generale OFS, succedendo alla venezuelana Manuela Mattioli, all’italiana Emanuela De Nunzio e alla spagnola Encarnita del Pozo.

Insieme a Tibor, è stata eletta Vice Ministra generale Chelito de Núñez (Venezuela); anche  Chelito, la cui esperienza assomma a 12 anni quale consigliera per la lingua spagnola, era membro della precedente Presidenza.

Per quel che riguarda tutti gli altri consiglieri, è importante notare che solo uno di loro era membro della precedente Presidenza e questo è segno di un grande rinnovamento all’interno del Consiglio Internazionale dell’OFS.  Ana Fruk , che ricopriva il ruolo di consigliera per la Gifra è ora consigliera per l’area di Europa 1 – Inglese/Tedesca.

Attilio Galimberti (Area Europa-2 Inglese/Italiano), Ana María Raffo (Area Spagnola/America Latina), Silvia Diana (Area Portoghese/Spagnola America Latina del Sud), Jenny Harrington (Area Inglese Nordamerica/Africa), Augustine Young (Area Inglese Asia/Oceania) e Michel Janian (Area Francese) completano la Presidenza come Consiglieri di Area.

Da ultima, Andrea Odak (Bosnia-Herzegovina), sarà la Consigliera di Presidenza per la Gifra il che la rende anche Coordinatrice Internazionale per la Gifra.

Il nuovo Consiglio di Presidenza ha assunto ufficialmente l’incarico per il suo mandato durante una messa votiva celebrata  nella Basilica Superiore di San Francesco, dal Ministro Generale del TOR, Fra Nicholas Polichnowski, che in precedenza aveva presieduto il Capitolo elettivo della Fraternità Internazionale.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*