Degrado In via Campo Grande a Petrignano di Assisi, c’è il bosco, proteste |Fotogallery

 
Chiama o scrivi in redazione


In via Campo Grande a Petrignano di Assisi c'è il bosco, proteste

Degrado In via Campo Grande a Petrignano di Assisi, c’è il bosco, proteste

In questi giorni, mi sono giunte molteplici segnalazioni e lamentele da parte di alcuni residenti, riguardanti lo stato di abbandono di via Campo Grande, a Petrignano di Assisi. In particolar modo, lamentele riguardanti la “rigogliosa vegetazione” e l’aumento di animali che invadono le loro abitazioni o terreni. Come è evidente, anche dalle foto che mi hanno inviato gli stessi e che qui sono pubblicate.

Mi segnalano, oltre alla questione di decoro e di igiene, la scarsa visibilità stradale che si concretizza con l’esser costretti a spostarsi quasi al centro della carreggiata, per poter avere la vista completa, con grave nocumento per la sicurezza della circolazione dei veicoli e quindi delle persone.

I lotti di terreno, adiacenti alla strada, risultano come è noto non essere di proprietà comunale, bensì di privati. Solo un piccolo fazzoletto di pochi metri presente nella zona, dovrebbe appartenere al Comune. 

Attenendosi scrupolosamente ai fatti oggettivi, è chiaro quanto lamentato e riportato dai tanti residenti.

Sempre con la vista sui fatti e non sulle congetture, la situazione ahimè, si protrae da tanto tempo. Come si evinceva nei mesi scorsi nella stampa on-line e cartacea, e quindi tale situazione è stata oggetto di lamentele anche nei diversi incontri tra cittadini ed Amministrazione comunale. La conseguenza purtroppo che ne è scaturita, è quella che si vede oggi. Ribadiamo, che pur non essendo di competenza comunale, non vogliamo pensare o credere assolutamente che l’Amministrazione attuale possa accettare silenziosamente tale grave situazione.

Pertanto, facendomi latore delle segnalazioni ricevute, si invita l’Amministrazione comunale di Assisi ed eventuali altri organi competenti a verificare quanto lamentato e documentato. La sicurezza delle strade, come da Codice della Strada, compete all’Ente proprietario della stessa, nello specifico al Comune di Assisi.

Tutti restiamo in attesa degli sviluppi, che si auspicano veloci. Ricordiamo inoltre, che oltre ai tanti residenti, nella zona sono presenti anche due plessi scolastici, giacché essendo prossimo l’inizio delle lezioni del nuovo anno, si troveranno a transitare su via Campo Grande, un numero maggiore di veicoli.

 Claudia Maria Travicelli

 (Democratici e Popolari per Assisi)

5 Commenti

  1. Concernente il “degrado” del “bosco” di Petrignano , rilevo che esiste purtroppo una totale mancanza di educazione ecologica da parte di chi si lamenta di una situazione che invece dovrebbe essere classificta come un benvenuto aumento della biodiversità nel contesto urbano , oggetto di auspicabile rinverdimanto delle nostre città e arricchimento delle nostre vite dal punto di vista salute umana come ossigeno , protezione delle specie animali che si nascondono nelle erbe alte, e che sono almeno quelle sfuggite alle micidiali incursioni dei cacciatori. Tutti i regolamenti-commenti – iniziative – leggi internazionali emanate da scienziati che raccomanano la preservazione della biodiversità , sfuggono a dei soggetti completamente ignoranti e nemici della natura . Che poi si lamentino delle incursioni di animali , questo è patetico, come se si trattassero di specie pericolose ( leoni nascosti tra le erbe selvatiche …) ,invece che di insetti e piccoli mammiferi, quando non piccoli uccelli che nidificano tra le stesse e che hanno bisogno di protezione dalle sfalciature e non di persecuzione da parte nostra .

    • Per la verità non era stato ancora approvato signora, non è che noi facciamo questo di lavoro (non stiamo qui per approvare commenti) lo facciamo quando abbiamo tempo tra un sito (q4 sono se non lo sapesse) e l’altro. Prima di “sentenziare” – visto che è in grado di trovarci – scriva direttamente al direttore. Cioè io, troverà facilmente la mia mail
      crodialmente
      dr marcello migliosi

  2. Sfioriamo il ridicolo………qui non si tratta di biodiversità,…si tratta di degrado e come tale va trattato…..le elucubrazioni sulla Natura lasciamoli ad altri contesti Signora COHEN

  3. Gentilissima Signora Choen,
    In questo convivio, a meno che i commenti siano lesivi, a mia memoria non ricordo nessuna censura, come Le ha illustrato chiaramente il Direttore Dott. Marcello Migliosi.
    Absit iniura verbis, quanto al merito del suo commento, credo che Lei abbia scambiato “lucciole per lanterne”.
    Un conto è la tiritera retorica che Lei ha evocato, Un conto è la cattiva manutenzione della vegetazione intorno alle strade. Che può essere anche cagione di pericolo per veicoli e pedoni.
    Forse non ha visto le foto, allegate al pezzo.
    Cosa pensava, che a Petrignano esistesse una “succursale” della “Foresta Amazzonica”?
    Inoltre, il suo nome, ma potrei sbagliarmi, mi ricorda un fatto di cronaca accaduto alcuni anni or sono.
    Spero che non sia Lei.
    Con affetto e stima.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*