Colussi, UGL Agroalimentare precisa l’iter dell’integrativo

Colussi, UGL Agroalimentare precisa l’iter dell’integrativo L’UGL Agroalimentare, pur non entrando nel merito dell’intesa raggiunta dalle altre sigle sindacali circa il rinnovo del contratto integrativo del Gruppo Colussi, – afferma il Segretario Regionale dell’UGL Agroalimentare Umbria, nonché RSU dello stabilimento Colussi di Petrignano d’Assisi, Massimo Morelli – precisa che l’ipotesi d’accordo sottoscritta dovrà necessariamente passare per il vaglio e ricevere l’approvazione dei lavoratori degli stabilimenti coinvolti.

LEGGI ANCHE: Colussi di Petrignano, Morelli risponde a Ciotti, Ugl non è artefice di nessun accordo

“Consideriamo una forzatura – continua il sindacalista – l’innalzamento di oltre il 50% del limite massimo delle ore utilizzabili per la flessibilità oraria operato dal Coordinamento ben oltre i limiti fissati dal CCNL, che, è opportuno ricordare, ha in seno solo una piccola parte delle RSU del Gruppo, non costituendo pertanto una rappresentazione vera e propria di tutte le organizzazioni votate dai lavoratori”.

“Esprimiamo pertanto le nostre perplessità – conclude Morelli – così come stanno facendo i lavoratori all’apprendimento della notizia, e attendiamo fiduciosi la discussione in seno all’assemblea, se ci sarà”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*