In fase di conclusione i lavori in via Ermini a Santa Maria degli Angeli

 
Chiama o scrivi in redazione


In fase di conclusione i lavori in via Ermini a Santa Maria degli Angeli

In fase di conclusione i lavori in via Ermini a Santa Maria degli Angeli

Sono in fase di ultimazione i lavori in via Ermini, uno dei tratti principali della frazione di Santa Maria degli Angeli,  per la riqualificazione, miglioramento e messa in sicurezza dell’intera area. Si è concluso l’intervento per la rotatoria in corrispondenza dell’incrocio con via Toti, volto a rallentare gli eccessi di velocità che, proprio in quel tratto, sono stati fonte di pericolosissimi incidenti a danno di pedoni negli anni passati.

È attualmente in corso il completo rifacimento del manto asfaltato e sono pressoché terminati i percorsi misti ciclopedonali con il rifacimento e l’allargamento dei marciapiedi al fine di ridurre la larghezza della carreggiata, e conseguentemente migliorare la sicurezza di chi si muove a piedi o in bici. Sempre nell’ambito della riqualificazione della zona è stata implementata la pubblica illuminazione, con particolare attenzione in corrispondenza dei vari attraversamenti pedonali su tutta l’arteria con la sostituzione delle luci con lampade a led con riposizionamento dei pali e aumento di punti luce a flusso direzionale dedicati ai passaggi pedonali.

Il tratto di strada, come detto in passato spesso teatro di incidenti, è sempre stato all’attenzione dell’amministrazione Proietti che due anni e mezzo fa aveva deciso di realizzare una mini rotatoria sperimentale al fine di garantire maggiore sicurezza ai pedoni e agli automobilisti. La soluzione provvisoria si è rivelata efficace in quanto sono stati pressoché annullati gli incidenti ma l’intenzione dell’amministrazione era di aumentare ancora il livello di sicurezza attraverso un intervento integrato con la riduzione della carreggiata, il rafforzamento della pubblica illuminazione e l’ampliamento dei marciapiedi così da renderli percorribili a pedoni, ciclisti e persone con disabilità.

  • Particolarmente importante il lavoro che si è fatto per i marciapiedi perché è stata demolita la pavimentazione e lo spazio disponibile è stato allargato, sono stati realizzati i marciapiedi su entrambi i lati e tutti a una larghezza idonea anche al passaggio delle biciclette.

E’ stato inoltre rivisto l’intero sistema degli accessi dedicati ai disabili, infatti in corrispondenza dei passaggi pedonali esistenti sono state realizzate rampe con pendenza massima fino all’8 per cento a uso proprio dei portatori di handicap.  Una novità riguarda i nuovi percorsi tattili tipo “loges” (Linea di orientamento guida e sicurezza) che sono stati inseriti sulle pavimentazioni dei marciapiedi a uso dei non vedenti/ipovedenti;  inoltre è stata prevista, dove possibile, anche una recinzione lungo gran parte del percorso che rappresenta una “guida naturale” oltre che un “corrimano” per chi ha difficoltà con la vista.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*