SP 250 strada pericolosa Rocca Sant’Angelo cittadini stufi parte petizione

SP 250 strada pericolosa Rocca Sant’Angelo cittadini stufi parte petizione

SP 250 strada pericolosa Rocca Sant’Angelo cittadini stufi parte petizione

SP 250 di Rocca Sant’Angelo di Assisi; la petizione popolare, per la messa in sicurezza della strada, ha raggiunto 813 firme ed è stata consegnata alla Provincia di Perugia, alla Prefettura di Perugia ed al Sindaco del Comune di Assisi. Sono arrivate a quota 813 le firme raccolte fra gli abitanti della zona di Sterpeto, Rocca Sant’Angelo, San Gregorio, Petrignano, Pianello e Torchiagina con cui chiedono alle istituzioni che siano eseguiti con la massima urgenza i necessari lavori di manutenzione, volti a porre in sicurezza la strada.

LEGGI ANCHE: Comitato spontaneo messa in sicurezza del manto stradale della SP 250

Nei giorni scorsi una delegazione del comitato per la messa in sicurezza della SP 250 di Rocca Sant’Angelo di Assisi ha consegnato la Petizione Popolare con la raccolta delle 813 firme alla Provincia di Perugia – presente la consigliera provinciale con delega alla Viabilità Erika Borghesi ed il consigliere delegato all’edilizia scolastica Federico Masciolini -, alla prefettura di Perugia ed al Sindaco del Comune di Assisi.

Come si ricorda la petizione popolare è scaturita dalla necessità generale e ormai non più prorogabile, del rifacimento del manto stradale, della Provinciale, ormai da tempo ridotto ai minimi termini. La guida sulla provinciale è divenuta un esercizio virtuoso, e per chi la deve percorrere ogni giorno essa è una quotidiana avventura: non si possono staccare gli occhi dalla strada e dall’asfalto per un solo istante, rischiando di non dare attenzione ai veicoli che si incrociano, infatti sono in notevole aumento gli incidenti stradali registrati.

Ma, confidando nelle rassicurazioni avute durante l’incontro in provincia, il comitato si augura che gli impegni presi vengano mantenuti

Ma, confidando nelle rassicurazioni avute durante l’incontro in provincia, il comitato si augura che gli impegni presi vengano mantenuti e che entro la fine della primavera la situazione venga migliorata, specialmente nei tratti più impercorribili.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*