Boom di turisti ad Assisi, incoraggiante per l’economia della Città

 
Chiama o scrivi in redazione


Boom di turisti ad Assisi, incoraggiante per l'economia della Città
Umbriaoggi news

Boom di turisti ad Assisi, incoraggiante per l’economia della Città

di Lorenzo Capezzali
I conti tornano ad Assisi stando all’inaspettato  flusso turistico di agosto, che ha memoria d’uomo non si ricordava facilmente. Macchine dappertutto, bus pochi ma gente tanta che nel  percorso del  centro storico. Dopo le previsioni pessime mediatiche d’inizio d’anno il turismo come  d’incanto ha ripreso a marciare per il sorriso di  negozi,B&B, bar, attività ricordi, e strutture alberghiere. Come si spiega tutto questo è difficile pensarlo dopo una serrata  pandemia e programmi comunali da definire.

Sta di fatto che il miracolo Francescano si è avverato anche se  la città va modellata attraverso un turismo sostenibile, di qualità. Il motto mordi e fuggi è superato per favorire  famiglie, coppie, italiani per incrociare  Il miglioramento dell’offerta da un pieno appoggio al consenso e alla realizzazione di prodotti di maggiore verità costruttiva.  Via la plastica,oggetti futili, i finti mady in Assisi per affidarsi alle tradizioni e al costume e alla storia di una acropoli che splende di tanti beni architettonici e culturali.

Per non parlare del Calendimaggio vernissage di folkore, arte, recite, bandi di sfida, sfilate, taverne, squilli di tromba, canti medioevali e arredo del centro con bandiere e stendardi fin su la Rocca Maggiore. Il modello di Assisi futura dovra’appelarsi ad una diversa  pedonalizzazione, integrazione di servizi mobilità e residenzialità’. Gli anni ’60 a volte ammoniscono!.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*