Dopo un’estate ottima, anche l’autunno si è presentato carico di turisti

 
Chiama o scrivi in redazione


Dopo un’estate ottima, anche l’autunno si è presentato carico di turisti
Umbriaoggi news

Dopo un’estate ottima, anche l’autunno si è presentato carico di turisti

Dopo un’estate ottima, anche l’autunno si è presentato carico di turisti. Il mese di ottobre è stato una graditissima sorpresa per tutti: circa 97 mila sono state le presenze di turisti in città, un numero che non ha riscontri negli anni precedenti. Di questi 97 mila turisti, il 76 per cento è italiano, il 24 straniero. Rispetto al 2020 nello stesso periodo si è registrato un incremento pari al 64 per cento. Gli escursionisti (coloro i quali non pernottano in città ma sono di passaggio), sempre ad ottobre, sono stati 49.641 di cui il 65% dell’Umbria, il 26% extraregionale e circa il 9% straniero.


Fonte Comune di Assisi


La presenza è spalmata su tutto il mese, con picchi agli inizi e alla fine, in concomitanza con le festività francescane e il ponte di Ognissanti. Più che buoni anche i dati di visitatori che hanno ammirato l’esposizione “inTORNO a Francesco” nella Sala della Pinacoteca che ha aperto i battenti il 28 settembre scorso: sono state quasi 1000 le persone che hanno voluto vedere da vicino la tavola attribuita al Maestro Della Croce n. 434 delle Gallerie degli Uffizi raffigurante “San Francesco riceve le stimmate”, in tempera e oro, datata tra il 1240 e il 1250 e l’intero percorso espositivo che è visitabile fino al 6 gennaio 2022; e stesse persone che hanno visitato “inTORNO a Francesco” hanno ottenuto gratuitamente l’ingresso nella Pinacoteca comunale dove tra le opere di maggior pregio vi è una Maestà attribuita a Giotto, un gonfalone di Niccolò di Liberatore detto l’Alunno e la Vergine col Bambino attribuita al giovane Perugino.
Turismo

“I numeri della ripartenza dopo lo stop dovuto alla pandemia sono sicuramente incoraggianti. Grazie all’accordo con Tim – ha commentato l’assessore al turismo Fabrizio Leggio – ora abbiamo gli strumenti per misurarli accuratamente, sia per quanto riguarda la profilatura che la durata oraria del soggiorno. Questa analisi sarà alla base delle iniziative che andremo ad approntare e ci consentirà anche di misurare i risultati. Abbiamo assistito già dall’estate a cifre più che confortanti dopo i mesi terribili del 2020 e 2021 legati alla pandemia, numeri che hanno piacevolmente sorpreso gli addetti ai lavori, siamo già impegnati per stringere ancora di più la sinergia tra gli operatori del settore e l’amministrazione comunale, con iniziative ed eventi che puntano a far diventare permanente il boom di visitatori, continuando a lavorando e a investire nel turismo proponendoci di fare sistema, di fare squadra, per il bene della città”.

“Stiamo infatti definendo nei dettagli il programma per le festività natalizie – ha aggiunto l’assessore Leggio – che a breve sarà presentato alla cittadinanza, programma che sarà all’altezza della città di Assisi. Come anticipazione possiamo dire che punteremo sullo sviluppo dell’illuminazione scenografica in linea con il video mapping dell’anno scorso che esaltava la bellezza dei nostri monumenti e che, purtroppo, a causa del covid fu ammirato soprattutto attraverso i social. Nelle nostre intenzioni il progetto andrà esteso ad altri luoghi della città, altri monumenti saranno illuminati, e sarà “vestito” a luce l’intero skyline di Assisi”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*