Turismo ad Assisi, segnali di ripresa, fiducia nel futuro

 
Chiama o scrivi in redazione


Turismo ad Assisi, segnali di ripresa, fiducia nel futuro

Turismo ad Assisi, segnali di ripresa, fiducia nel futuro

Sono tornati gli occhi curiosi e ammirati nelle vie della nostra amata Città. Stanno tornando i sorrisi e le strette di mano con persone che cominciano a tornare come in precedenza da Paesi lontani. Sono infatti positivi i dati ed i riscontri che pervengono dagli operatori del settore della ricettività turistica riguardo l’andamento delle presenze turistiche. Dopo un Agosto positivo ( quasi il 10% rispetto all’Agosto 2020) infatti ci giunge notizia che le strutture ricettive aperte hanno un tasso di occupazione che sfiora il 70%. Sono segnali positivi di ripresa , l’inizio di un percorso che sta cominciando a vedere il riaffacciarsi del turismo straniero in gran parte di origine europea in attesa del ritorno del turismo di oltreoceano.

Possiamo guardare al futuro con fiducia. Sono stati fatti investimenti ed azioni per allargare l’offerta turistica in linea con la identità della nostra Città legata anche all’Arte ed alla Ecologia. Basti pensare alla messa a regime dei nuovi attrattori culturali riqualificati , al Parco del Monte Subasio, all’incentivazione del turismo dei cammini. In questo senso molti investimenti in opere pubbliche fatti negli anni passati hanno una valenza di cui alcuni non hanno contezza: basti  (solo ad esempio) pensare alla Via Ponte dei Galli.

Non dimentichiamo altresì i ristori per le Città Santuario delle quali il Comune di Assisi si è fatto capofila. Gli obiettivi sono chiari, molto è stato fatto, molto c’è ancora da fare e mettere a regime, ma si può guardare , con la collaborazione di tutti, di nuovo con fiducia al futuro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*