Scuola dell’infanzia SS. Regina delle Rose: piccole realtà crescono

 
Chiama o scrivi in redazione


Foto Facebook Scuola dell'Infanzia SS. Regina delle Rose Viole di Assisi

Scuola dell’infanzia SS. Regina delle Rose: piccole realtà crescono

Quando i nostri figli si affacciano al loro primo ingresso nella comunità scolastica ogni genitore va alla ricerca del luogo migliore che possa dare il massimo delle opportunità per quanto riguarda la crescita e l’inserimento del “ loro piccolo tesoro prezioso”.


Di Flavia Perticoni


A questo proposito anche nella nostra realtà di Assisi esistono “perle” che non tutti conoscono. E’ il caso della scuola dell’infanzia SS. Regina delle Rose alle Viole di Assisi che si trova alle pendici del monte Subasio a 10 minuti circa di macchina da Santa Maria degli Angeli. La struttura accoglie bambini a partire dai 2 anni che vengono inseriti e si trovano a far parte di una grande famiglia dove ognuno è importante ed è valorizzato per quello che è nella sua originalità. Grazie al numero di iscritti, che è contenuto, si lavora in piccoli gruppi e questo aiuta a stare bene insieme e ad apprendere gradualmente e in modo naturale. Anche la presenza della cucina interna e l’esperienza della cuoca che rispetta le quantità nel servire la merenda e il pranzo secondo i bisogni dei bambini contribuiscono a creare la familiarità dell’ambiente e a far percepire ad ognuno di loro l’impressione di sentirsi a casa. Ed è proprio in questo clima che ogni bambino impara più facilmente. Recenti studi hanno proprio sottolineato come l’ambiente sereno favorisca crescita e apprendimento.

La scuola si avvale di educatrici di grande esperienza, affiancate da esperti esterni che portano avanti progetti che curano aspetti come l’educazione musicale e l’educazione motoria, il teatro e l’insegnamento della lingua inglese fondamentali in questo periodo della crescita dei bambini. E’ importante poi poter contare su ampi spazi interni ma anche esterni, come il bellissimo giardino dove i piccoli possono giocare ogni volta che il tempo lo permette. Chi non ama stare all’aria aperta e godere del contatto con la natura, alla scoperta ogni giorno dei piccoli grandi segreti che essa racchiude? Soprattutto dopo questo periodo di chiusure a tutti i livelli! A proposito di questo la scuola ha comunque attivato anche la didattica a distanza, sperando naturalmente che in futuro non ce ne sia più bisogno. E’ una garanzia ed è confortante sapere che esistono queste belle realtà, piccole isole felici dove i nostri figli possono mettere solide basi per diventare gli uomini di domani!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*