Assalto Parte de Sopra, Sindaco Proietti, atto incivile, ferma condanna

Assalto Parte de Sopra, Sindaco Proietti, atto incivile, ferma condanna

Assalto Parte de Sopra, Sindaco Proietti, atto incivile, ferma condanna

«Quanto è successo nella notte è assolutamente da condannare e la informo che le Parti e il presidente Lanfranco Pecetta stanno lavorando su questa vicenda per individuare i responsabili». Lo ha detto il sindaco di Assisi, Stefania Proietti, non appena informata dell’atto di vandalismo che è stato compiuto in via Umberto I.

«Come Amministrazione comunale – aggiunge – siamo in contatto diretto con l’Ente Calendimaggio, e condanniamo fermamente ogni atto vandalico che mina lo spirito della Festa. Il Calendimaggio è una festa di bellezza, di socializzazione, un atto così stravolge completamente il senso della Festa. Ci tengo a dire che, le due Parti stanno lavorando insieme da subito dopo l’accaduto ed è questo un atto di grande maturità. Una volta trovati i responsabili – annuncia il Sindaco – di procederà come prevede la legge e dovranno pagare anche le spese della ripulitura. Quella struttura è del Comune e, in una giornata piena di turisti come oggi, quell’atto mina anche il decoro della città di Assisi».

Leggi anche: Atto vandalico nella notte alla sede della Parte de Sopra del Calenfimaggio

Il sindaco afferma inoltre che, quando lei si è mossa, ha trovato già le Parti che erano al lavoro per ricercare i responsabili. Questo per stoppare sul nascere questo tipo di derive.

Non ci sono telecamere su posto, ma 88 su tutta la Città

Sul posto non ci sono telecamere. «Non dirette su quella porta che è stata sporcata – dice Stefania Proietti – ma in città ce ne sono 88 e se i video tape sono a disposizione per essere visionati

 

1 Commento

  1. Mi sarei preoccupato se il nostro amato Sindaco non avesse condannato un atto così grave e colta l’ennesima l’occasione per dire cose scontate. A volte il silenzio no vero ??? Lasciare la scena agli altri no è ??? Insopportabile sta donna..

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*