Con Archè il Pd torna a partecipare idee e contenuti. Bori: “Abbiamo inaugurato una nuova stagione”

 
Chiama o scrivi in redazione


Con Archè Pd torna partecipare idee contenuti Bori nuova stagione

Con Archè il Pd torna a partecipare idee e contenuti. Bori: “Abbiamo inaugurato una nuova stagione”

“Con Archè abbiamo inaugurato una nuova stagione. Nei metodi e nel merito. Il Pd è tornato, ora tocca a noi continuare a coinvolgere con coraggio, impegno, passione”. Parola del segretario regionale del Pd Umbria, Tommaso Bori, che parla di un “successo oltre alle aspettative” per la prima conferenza programmatica dei dem.

“Con Archè – sottolinea – abbiamo voluto invertire la rotta e rimettere al centro contenuti e persone per inaugurare, insieme, un nuovo modo di fare politica e un nuovo progetto per l’Umbria”. “Abbiamo costruito un primo momento di ascolto, discussione, riflessione, elaborazione – aggiunge il coordinatore della segreteria regionale Joseph Flagiello – sapendo che questo è solo l’inizio”.

Un buon inizio, visto il numero delle persone coinvolte e la qualità dei contributi. Oltre 300 le adesioni ai tavoli tematici e all’assemblea plenaria della due giorni, il punto di arrivo di un cammino iniziato in estate con la messa a punto dei gruppi di lavoro e proseguito negli ultimi due mesi con quasi 100 incontri con iscritti, militanti e simpatizzanti, associazioni datoriali e di categoria, sindacati, ordini professionali, esponenti della società organizzata e della cultura.

“Ma anche punto di partenza – spiegano Flagiello e Bori – per un Pd rigenerato, coinvolgente, aperto, in cui si stia con coraggio, passione e impegno e si guardi alla politica come servizio, non in cui ci si serva della politica”. Da Archè sono nati sei documenti, uno per ogni tavolo di confronto sui titoli del Pnrr: “Sviluppo, innovazione e cultura” (coordinato da Patrizia Rossi), “Rivoluzione verde” (coordinato da Maurizio Talanti), “Smart City” (coordinato da Graziano Angeli), “Istruzione e ricerca” (coordinato da Massimo Moretti), “Coesione e inclusione” (coordinato da Manuela Pasquino) “Salute” (coordinato da Marco Cardile). Sui sei documenti saranno chiamati a una larga mobilitazione tutti i circoli del Pd e la discussione sarà moltiplicata e poi portata a sintesi per farla diventare il canovaccio di un nuovo programma per l’Umbria.

“Ringraziamo quanti hanno voluto cogliere l’opportunità di Archè – ancora i due – e quanti vorranno coglierla nelle prossime settimane e nei prossimi mesi, i coordinatori dei tavoli, che si sono spesi con grande competenza, gli ospiti”, tra cui il segretario nazionale Enrico Letta, che ha portato il suo saluto domenica mattina, l’europarlamentare Brando Benifei, che ha realizzato un contributo video, la viceministro Marina Sereni e la sottosegretaria Anna Ascani, il presidente della Fondazione costituente del Pd Gianni Cuperlo, che ha chiuso i lavori.
“Abbiamo aperto una nuova fase – conclude Bori – con la promessa di una politica fatta con passione e impegno collettivo, come laboratorio partecipato di idee che aspirano a migliorare le nostre comunità”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*