Distretto sanitario mancano medici e direttore, Pastorelli risponde a Paggi

 
Chiama o scrivi in redazione


Distretto sanitario mancano medici e direttore, Pastorelli risponde a Paggi
Distretto sanitario mancano medici e direttore, Pastorelli risponde a Paggi

Distretto sanitario mancano medici e direttore, Pastorelli risponde a Paggi

Ringraziamo l’assessore Massimo Paggi per la sua nota sul Distretto Sanitario del nostro territorio, le sue competenze e la sua professionalità in ambito medico ne fanno un interlocutore di primo livello e i suoi preziosi consigli saranno certamente tenuti in considerazione.

Nel contempo l’assessore avrà senz’altro notato che siamo nel bel mezzo di una pandemia di dimensioni nemmeno immaginabili fino a qualche mese fa, sa inoltre benissimo che veniamo da anni in cui le pesanti criticità del nostro sistema sanitario Regionale si erano ampiamente palesate, il ridimensionamento dell’Ospedale di Assisi ne è una lampante dimostrazione, ricorderà inoltre quando noti esponenti politici, ora con qualche guaio giudiziario, vennero a promettere mare e monti nella precedente campagna elettorale Assisana, da allora anni sono passati e nulla è stato fatto, per contro l’attuale Amministrazione Regionale si è già espressa su questo argomento e quando la situazione pandemica lo consentirà la “questione Ospedale di Assisi” verrà presa certamente in considerazione.

Per quanto riguarda  le “criticità” evidenziate nel Distretto Sanitario del Comprensorio vogliamo tranquillizzare l’assessore e la popolazione che tutte le situazioni sono state prese in carico, l’Azienda ha attivato tutte le procedure necessarie (bandi per graduatorie) per il reclutamento di Medici Igienisti di Sanità Pubblica, di certo l’esplosione della curva pandemica ha reso la sostituzione dei medici andati in pensione, dimessi o passati ad altro incarico più problematica del solito stante la necessità di dedicare tutte le risorse disponibili alla gestione delle criticità sanitarie.

Per il Drive Through al Palazzo della Salute Giontella, dopo un iniziale tentativo di ottimizzazione dei flussi, si sta predisponendo il suo spostamento al Centro Umbria Fiere in accordo con il Sindaco Prof.ssa Lungarotti e verrà effettuato nel più breve tempo possibile.

Ultima ma di certo non per importanza, vogliamo chiarire che le “difficoltà” riscontrate circa il mancato aggiornamento e comunicazione in tempo reale dei casi di positività sono state causate dall’esponenziale e improvvisa crescita dei casi nel nostro territorio e tutte le iniziative per il potenziamento del servizio sono state immediatamente messe in campo.

Concludiamo dicendo che ci troviamo in un momento cruciale e tutte le possibili iniziative per il contenimento della Pandemia sono state messe in campo e solo con il sostegno e la responsabilità di tutti, Cittadini e Istituzioni, riusciremo a venirne fuori bene e nel minor tempo possibile, evitiamo dunque in questo momento il proliferare di sterili polemiche ma concentriamoci sulle proposte costruttive e condivisibili, questo ci chiedono i Cittadini al di la delle appartenenze politiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*