E’ ora che Stefania Proietti faccia il sindaco e non il politico

 
Chiama o scrivi in redazione


Stefania Proietti sulla manifestazione no vax nel Giorno della Memoria

E’ ora che Stefania Proietti faccia il sindaco e non il politico

“E’ ora che Stefania Proietti faccia il sindaco e non il politico, Assisi ha bisogno di una guida competente e capace, non di un futuro candidato di sinistra a qualche poltrona romana. In un momento simile non si possono diffondere falsità sulla sanità, ma è necessario lavorare la tutela della salute della comunità umbra”. E’ l’intervento della Lega Assisi.


Fonte: Da Stefano Pastorelli


“Pochi giorni fa abbiamo ringraziato l’amministrazione comunale di assisi per la disponibilità dimostrata nell’ospitare l’hub vaccinale e la postazione per effettuare i tamponi rapidi. Una scelta matura dettata dal confronto e dalla condivisione di una necessità impellente. Oggi, invece, notiamo come il comportamento del sindaco Proietti e dell’assessore Paggi sul tema dell’ospedale di Assisi sia completamente diverso.

Per il ruolo istituzionale che entrambi occupano, dovrebbero essere a conoscenza della situazione di crescita esponenziale dei contagi che tutte le regioni d’Italia stanno affrontando. In questo momento è da irresponsabili fare speculazione politica e diffondere paure tra la popolazione. Il futuro dell’ospedale di Assisi, come già detto più volte, non è e non sarà mai in discussione.

L’Assemblea Legislativa dell’Umbria ha già approvato una mozione del capogruppo Stefano Pastorelli sul potenziamento del nosocomio e nella stessa direzione va il Piano sanitario regionale che sarà presto in fase di discussione. Ci stupisce poi che a parlare sia Massimo Paggi, il quale ricopriva il ruolo di primario del pronto soccorso proprio quando l’ospedale per mano del Partito Democratico veniva svuotato di personale medico, professionalità e servizi come ad esempio il punto nascite. Peccato che al tempo l’attuale assessore non disse una parola su quanto stava accadendo.

Della mala gestio del PD circa la sanità assisana dovrebbe ricordarselo anche il sindaco Proietti, ma evidentemente quando si parla dell’incapacità di governare della sinistra nessuno dice nulla, mentre ora che siamo nel pieno di una pandemia e che si sta cercando di sviluppare un piano regionale sanitario degno di tale nome, tutti hanno qualcosa da dire. Al contrario del sindaco e dell’assessore, noi come Lega Assisi teniamo davvero al futuro del nostro ospedale e stiamo lavorando per tutelarlo e valorizzarlo. Il consigliere regionale Pastorelli avrà a breve un incontro con l’assessore Coletto e il suo staff per un ulteriore incontro sul futuro della sanità assisana”.

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*