Gruppi di Minoranza Assisi e video conferenza su emergenza coronavirus

 
Chiama o scrivi in redazione


Gruppi di Minoranza Assisi e video conferenza su emergenza coronavirus
giorgio bartolini

Gruppi di Minoranza Assisi e video conferenza su emergenza coronavirus

Anche i gruppi consiliari di minoranza hanno accolto con favore la convocazione da parte dell’amministrazione comunale di una video conferenza sull’emergenza coronavirus. Vi hanno preso parte la sindaca Proietti, la presidente del consiglio Casciarri e i capigruppo consiliari Bartolini, Bastianini, Cardinali, Fortini, Lunghi, Leggio e Masciolini.

La sindaca si è soffermata in modo particolare sulla situazione degli abitanti dei comuni colpiti dal virus e ha rassicurato i presenti circa le misure adottate per la sicurezza di tutti i dipendenti comunali. I consiglieri Bastianini e Fortini hanno proposto che i consiglieri comunali destinino i loro compensi a iniziative volte a favore dell’ospedale di Assisi alla lotta del coronavirus, incontrando l’unanime consenso dei partecipanti all’incontro. Per parte sua la Presidente Donatella Casciarri si è impegnata a dare esecuzione alla proposta.

Bartolini ha fatto presente che, siccome la gravissima emergenza sanitaria ha effetti disastrosi anche sul tessuto economico locale, occorre affrontare il problema nella sua globalità. A tale scopo ha proposto di modificare il bilancio, adattandolo alle necessità attuali, in quanto quello approvato all’inizio del mese di marzo non aveva tenuto conto dell’emergenza Coronavirus.

In particolare Bartolini ha suggerito in primo luogo di ridimensionare di molto le previsioni di entrata derivanti dall’imposta di soggiorno, dai parcheggi e dalla pubblicità, eliminando contestualmente le spese previste per accogliere i turisti, giacché difficilmente questi ultimi torneranno nel primo semestre del 2020. In secondo luogo occorre sospendere da subito il versamento da parte dei cittadini dell’IMU e della TARI fino alla fine dell’anno, sopperendo nel frattempo alle mancate entrate con la richiesta delle anticipazioni di cassa, per poi  richiedere urgentemente, tramite l’ANCI, allo Stato di ripianare questi mancati introiti dei comuni anche con piani pluriennali di rientro, come già fecero nel periodo del post-terremoto i governi D’Alema e Berlusconi. Da ultimo, ma non meno importante, si devono accelerare gli appalti di lavori pubblici comunali per le opere già finanziate, cosicché fungano da volano per l’economia del territorio.

Le proposte hanno riscosso unanime consenso, a segno del fatto che, in presenza di un’emergenza grave come quella che stiamo vivendo, i consiglieri comunali presenti, senza distinzioni di maggioranza e opposizione, hanno saputo cogliere l’occasione offerta dalla videoconferenza meritoriamente convocata dalla Sindaca per confrontarsi sul merito dei problemi e proporre rimedi efficaci e immediati per il bene della cittadinanza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*