I bambini delle scuole umbre diventano cavie da laboratorio

I bambini delle scuole umbre diventano cavie da laboratorio

da Stefano Pastorelli (Segretario Comprensoriale LEGA)
I bambini delle scuole umbre diventano cavie da laboratorio Come promesso nel mese di Settembre, la Lega nelle persone del Segretario Regionale On. Virginio Caparvi e del Segretario del Comprensorio Assisano Stefano Pastorelli , stanno tenendo Alta l’attenzione sul colpo di mano, che sta tentando la Regione Umbria, riguardo il questionario sull’omofobia, in fase di invio alle Scuole. Un plauso va al Sindaco di Cannara, Fabrizio Gareggia, che in accordo con la Dirigente Scolastica dell’I.C. A.Frank hanno rifiutato il #questionario sull’#omofobia, elaborato da UniPG (e frutto di un accordo tra Regione Umbria, Omphalos, USR, Garante regionale per l’infanzia) che avrebbe dovuto essere sottoposto ai ragazzi di #terza #media.

Mi aspetto, prosegue Stefano Pastorelli, che gli altri Sindaci del Comprensorio, si attivino con i Dirigenti scolastici, per rispedire immediatamente al mittente il sopracitato questionario. La scuola e la politica dovrebbero rimanere fuori da situazioni simili lasciando ai genitori il compito di educare i propri figli come ritengono opportuno. Protagonista della vicenda ,la Giunta Marini che evidentemente sente ogni giorno di più che l’inizio della loro fine politica è iniziato da tempo.

 

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*